CONSIGLI DI VIAGGIO

Turku e Tallin: le nuove capitali europee

Visitare Tallin a prezzi vantaggiosi è possibile grazie agli splendidi, moderni ed economici ostelli per la maggior parte situati in posizione centralissima ed a volte inseriti in storici palazzi della città
LEGGI IN 2'

Alla 26 edizione è toccato alle città di Turku e Tallin il compito di rappresentare la cultura europea nel mondo, queste due antiche località entrambe affacciate sul Mar Baltico sono caratterizzate da grandi tradizioni artistiche ed intellettuali. Le capitali o le cittadine che competono tutti gli anni per questo titolo propongono eventi culturali che valorizzano la propria identità europea e sono in grado di coinvolgere direttamente i cittadini ma anche di proporre ai visitatori stranieri allestimenti che esaltano molteplici discipline culturali.

Tallin (Estonia)
La capitale dell’Estonia é un piccolo gioiello del nord Europa. Negli ultimi anni é diventata la meta preferita di molti turisti italiani attirati dalla saggia fusione tra antico e moderno facilmente visibile nella magnifica architettura della città. Vanallin, la città vecchia, è arricchita dalla presenza di antiche chiese e di un patrimonio architettonico ereditato dalla dominazione russa che ha arricchito il Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

La parte più antica si fonde perfettamente con la modernità tecnologica come si vede nei locali pubblici del centro storico trasformati in internet cafè. Visitare Tallin a prezzi vantaggiosi è possibile grazie agli splendidi, moderni ed economici ostelli per la maggior parte situati in posizione centralissima ed a volte inseriti in storici palazzi. Risalendo gli antichi viottoli si può raggiungere la cima della collina denominata ‘Toompea’ dalla quale è possibile avere una magnifica panoramica della città affacciata sul Mar Baltico. Da non mancare la visita della cattedrale Alexander Nevskij che è un pregevole esempio di architettura russo-ortodossa come la Piazza del Municipio, la Raekoja Plats, splendida roccaforte medioevale risalente agli inizi del XIII secolo che conserva intatte le antiche mura di cinta, le torrette e i bastioni ed oggi è la sede del governo estone.

Turku (Finlandia)
La più antica città della Finlandia fu fondata dagli svedesi che la chiamano ancora oggi ‘Åbo’. Turku è affacciata sul Mar Baltico e dista 170 chilometri da Helsinki. Nel centro storico sono numerosi i monumenti da visitare come il museo d'arte di Wäinö Aaltonen, la particolare Casa Qwensel che ospita il museo della farmacia ed il caratteristico ottocentesco mercato coperto in Eerikinkatu un posto ideale per gustare e comprare l’ottimo salmone affumicato finlandese.

Il castello costruito in pietra e risalente al 1280 dopo la sua ristrutturazione è stato trasformato in Museo Storico ed è anche l’edificio più antico in quanto la vecchia Turku, costruita integralmente in legno, fu distrutta da un incendio nel 1827. La città venne poi ricostruita in muratura seguendo il progetto urbanistico dell’architetto tedesco Engel che realizzò i due principali monumenti della parte nuova, il Teatro Svedese e la chiesa Ortodossa voluta dello zar Nicola I.

L’isola di Ruissalo, situata a pochi chilometri da Turku, è una tappa irrinunciabile, un luogo incantato ricco di paesaggi incantevoli  dal quale è possibile ammirare la magica aurora boreale ma incantevoli sono anche le isole dell’arcipelago nel Golfo di Botnia situate di fronte alla città e già diventate Parco Nazionale e la cittadina costiera di Rauma dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità in quanto rimasta integra nonostante il trascorrere del tempo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta