CONSIGLI DI VIAGGIO

Recensioni di viaggi: un autunno in alta Provenza

LEGGI IN 2'

Ma che dire della caratteristica principale della Provenza: essa possiede per quanto riguarda paesaggio, carattere e cultura, uno spirito più affine a quello italiano che francese. Il clima è soleggiato ed il cielo e spesso terso e azzurro, in un contesto riposante e molto mediterraneo. Il sole e la luce provenzale hanno una parte importante nella storia e nell’arte della Provenza. Infatti  li ritroviamo nelle opere immortali di Cèzanne e Van Gogh. Nelle nostre recensioni  di viaggi ti consigliamo di concentrare l’attenzione solo sulla parte dell’alta Provenza romana, trascurando la ben più nota Costa Azzurra, meritevole di un altro viaggio e di una disposizione di spirito diversa. Proprio per godere appieno di un ambiente defilato e discreto, ma non privo di bellezze e storia.

Il primo centro che potete visitare è la tranquilla e provinciale Aix–en-Provence,  densa di storia e di arte. Ti consigliamo un itinerario cittadino che segue le tracce di Cèzanne. Vai a vedere la montagna Sainte-Victoire, l’originale dei dipinti del grande maestro, e mentre ti inerpicchi, canta la celebre canzone “Silence, les grillons: Cèzanne peint”.

Recati poi in un tipico borgo provenzale come Saint-Rèmy de Provence con i suoi boulevard di platani, le piazze con le fontane e la casa dove è nato Nostradamus. Nel vicino ospedale psichiatrico si fece ricoverare Van Gogh per circa un anno. Ma la figura del tormentato pittore olandese, per le infelici vicende della parte della sua vita qui trascorsa, incombe sulla cittadina di Arles, che attira i visitatori per il fascino del grande e infelice artista.

Da ultimo le nostre recensioni di viaggi ti indicano una visita ad Avignone che, tra il trecento e il quattrocento, è stata la città dei papi ed antipapi, col suo imponente Palazzo dei Papi, antica sede della corte pontificia.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione