CONSIGLI DI VIAGGIO

Quali sono i più bei castelli da visitare?

LEGGI IN 4'

L'Italia è un paese ricco di storia e di suggestive ed immortali testimonianze del passaggio di epoche e dinastie importanti. Tra tutti i monumenti storici tuttora visibili, i castelli sono quelli che maggiormente affascinano adulti e bambini e che ogni anno vengono visitati da moltissime persone. Vediamo insieme da Nord a Sud quali sono alcuni dei più bei castelli italiani:

Castelbrando è un imponente edificio che sovrasta l'antico borgo di Cison di Valmarino (Treviso), un luogo ricco di testimonianze risalenti all'epoca preistorica. Nato inizialmente come una fortezza difensiva il complesso è stato poi ampliato e ristrutturato ed oggi alla bellezza della merlatura guelfa del XIII si aggiungono moderne strutture interne. La parte settecentesca del castello ospita un raffinato ristorante 'Sansovino' arricchito da antichi stucchi e preziosi arredi che lo rendono ideale per banchetti importanti. All'interno della struttura è stato inserito anche un moderno centro Beauty dedicato alla bellezza, al relax e al benessere mentre in altre sale vengono ospitati eventi culturali di vario genere.

Vicino a Trieste troviamo il Castello di Duino aperto al pubblico dal 2003. Il castello è dimora privata dei Principi della Torre e Tasso e grazie alla sua incantevole posizione a picco sul mare è sicuramente una meta irrinunciabile. Sono ben 18 le stanze visitabili riccamente decorate ed arredate, di particolare rilievo sono la scala del Palladio, il fortepiano del 1810 suonato da Listz e la Torre Trecentesca dalla quale si gode un panorama indimenticabile. A supporto della struttura c'è un parco che si snoda su diversi livelli con distese di fiori policromi ed una vegetazione prettamente mediterranea arricchita da moltissime statue e da un pozzo contenente lo stemma della famiglia. Di grande interesse storico è il bunker creato nel 1943 per la Kriegsmarine tedesca come luogo di difesa, dal 2006 è stato aperto al pubblico come testimonianza della Seconda Guerra Mondiale.

Tra le città di Parma e di Piacenza c'è una delle zone italiane con la maggiore concentrazione di castelli. Nell'area intorno a Piacenza puoi ammirare tra le altre la 'Fortezza dei Bardi' arroccata da più di mille anni sopra uno sperone di diaspro rosso, intorno ad essa è possibile ammirare i camminamenti di ronda, le torri, la piazza d'armi, il cortile d'onore porticato, il pozzo, la ghiacciaia, i granai, le prigioni e le sale di tortura; la 'Reggia di Colorno' una complessa e monumentale struttura architettonica con oltre 400 sale, corti e cortili adornata da una piazza e dal meraviglioso giardino alla francese recentemente ripristinato; la 'Rocca San Vitale di Fontanellato che si erge incantevole al centro del borgo circondata da un ampio fossato d'acqua, al suo interno è custodita la saletta dipinta dal Parmigianino nel 1524 con il mito di Diana e Atteone; il 'Castello di Roccabianca' costruito attorno alla metà del Quattrocento che comprende una struttura possente dalla forma quadrata, il mastio e due torri angolari. Vicino a Parma troviamo invece 'La Rocca e il Castello di Aguzzano' accessibile attraverso due rampe opposte di scale, il castello, riadattato alla fine del Settecento in tranquilla dimora nobiliare, è arredato con mobili d'epoca e custodisce al suo interno eleganti decorazioni pittoriche e preziosi affreschi, La 'Rocca Viscontea di Castell'Arquato' eretta per volontà di Luchino Visconti domina la Val d'Arda con le sue torri imponenti e ancora il 'Castello di Rivalta' una sontuosa residenza signorile circondata da un magnifico parco ed arricchita da un inconfondibile torrione ed il 'Borgo Fortificato di Vigoleno' che divide le valli dei torrenti Ongina e Stirone.

Vicino al lago di Bracciano sorge maestoso il Castello Odescalchi, una tra le più belle dimore feudali d'Europa aperta al pubblico dal 1952 per volontà del principe Livio IV Odescalchi. Realizzata a partire dalla seconda metà del 400 la costruzione accoglie un museo storico ma anche molte manifestazioni culturali.

Il Castello di Melfi si trova in Basilicata ed è tra i più importanti castelli medievali del sud Italia. La sua fondazione, almeno dagli elementi ancora visibili, risale al periodo normanno ma ha avuto notevoli modifiche nel corso del tempo. Il castello è composto da ben dieci torri di cui sette rettangolari e tre pentagonali: Torre dell'Ingresso, Torre dello Stendardo o dei Cipressi, Torre della Secretaria o Della Terrazza, Torre del Baluardo del Leone, Torre dell'Imperatore o dei Sette Venti,Torre senza nome (restano solo i ruderi), Torre di Nord Est o Torrita Parvula, Torre delle Carceri o di Marcangione, Torre della Chiesa e Torre dell'Orologio.

All'estremo Sud troviamo un bellissimo castello nel quale si può anche soggiornare, il 'Castello di San Marco' un tipico esempio di architettura barocca siciliana che sorge tra Taormina ed il vulcano Etna a soli 50 metri dal mare. Immerso in uno splendido parco di quattro ettari, il castello, recentemente restaurato, accoglie i suoi ospiti in eleganti ambienti sia interni che esterni e comprende nella sua struttura anche una grande piscina ed una spiaggia privata.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione