CONSIGLI DI VIAGGIO

E se per capodanno la settimana bianca fosse a Cortina?

LEGGI IN 2'

Arrivare a Cortina, ormai, è piuttosto semplice da qualunque parte si parta. Per chi utilizza l’auto e non si avvale di navigatori deve arrivare, a seconda da dove parte, a una tra queste tre città: Bolzano, Belluno o Udine.  Da Bolzano bisogna prendere l'autostrada Bolzano-Vipiteno (la A 22) uscire a Bressanone, seguire la  direzione di Bressanone e Brunico e una volta superate le due località imboccare la strada statale 51 fino a Cortina d'Ampezzo. In tutto sono circa 130 km. 

Chi parte da Belluno ha vita più facile, il tragitto dura la metà e una volta imboccata la statale (sempre la SS51) i cartelli vi accompagneranno fino alla meta. Da Udine invece si imbocca l'autostrada A23. Arrivati all’altezza di Tolmezzo imboccate la SS52. Da qui basta seguire i cartelli fino a Cortina. 

Se pensate di partite in occasione del capodanno o della settimana bianca e siete terrorizzati dal traffico allora potete optare anche per altri mezzi come il treno, l’autobus e anche l’aereo. Arrivati in treno in città come Venezia o Padova, ad esempio, basta scendere a Calalzo di Cadore e raggiungere in corriera Cortina. Per chi opta per uno spostamento via cielo dovrà atterrare a Treviso, Bolzano o Venezia, le tre città dotate di aeroporto più vicine a Cortina.

Una volta arrivati ricordatevi che oltre allo sci c’è anche altro. D’accordo, volete Cortina per fare baldoria  a capodanno o per sciare nelle migliori condizioni nell’arco della vostra settimana bianca, ma se avete tempo e voglia non tralasciate il Museo delle Regole, la sua chiesa del diciottesimo secolo e la Pinacoteca Mario Rimoldi. Forse dal di fuori non potrete percepirlo ma dentro quelle mura sono nascoste opere di De Chirico e Morandi. Capolavori che meritano di saltare una sessione di sci.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione