CONSIGLI DI VIAGGIO

Amsterdam: arte, tulipani e...

La chiamano la Venezia del nord, i suoi canali solcati dalle imbarcazioni, le numerosissime biciclette che sfrecciano civilmente per le vie, le eleganti abitazioni dai tetti spioventi, a più piani, che si specchiano sulle acque ne fanno una città a dir poco incantevole.
LEGGI IN 2'

I colori e la varietà degli abitanti di mille provenienze diverse ne fanno un centro multietnico e multiculturale per tradizione, tanto che visitarla significa scoprirvi piccoli angoli di Suriname, Brasile, Antille, Africa, estremo Oriente. Ma se tutto questo fascino non bastasse a farvi nascere un insopprimibile desiderio di partire subito per Amsterdam, interessanti novità vi faranno molto probabilmente cambiare idea.

In primavera, al parco Keukenhof si inaugura uno splendido capolavoro floreale, frutto delle fatiche di pazienti giardinieri: l’ex parco di caccia del castello di Teyungen è infatti ora un immenso giardino aperto a milioni di turisti. L’epoca della fioritura primaverile è il momento più spettacolare: aiuole sterminate di crochi, giacinti, narcisi e fresie colorano i prati mentre gli immancabili tulipani si estendono ovunque. Ben 18 coltivazioni di tulipani arancioni danno vita al “giardino arancione", uno dei giardini tematici, che celebra i colori della famiglia reale e, da maggio, nel Prins Willem Alexander Padiljoen si terrà la "parata dei gigli": seimila metri quadrati di superficie abbelliti da 300 specie diverse di gigli.

A rendere il tutto ancor più stimolante è poi il fatto che tre compagnie aeree Low Cost hanno aperto dei collegamenti diretti tra l’Olanda e alcune delle principali città italiane. È possibile partire da Milano Malpensa e raggiungere Rotterdam, o decollare da Roma e atterrare ad Amsterdam tutti i giorni.

Amsterdam rende le cose ancor più facili poiché si lascia tranquillamente visitare nell’arco di un week-end. Inoltre per i più giovani, disposti ad alloggiare in ostello, un fine settimana da quelle parti, tutto compreso, diventa un’esperienza davvero a portata di mano. A parte Van Gogh, con mostre e musei d’arte, c’è moltissimo altro da apprezzare nella città olandese, senza voler pensare necessariamente al quartiere a luci rosse e ai famigerati Coffee Shop. Dalle mirabili opere con cui l’uomo, attraverso il lavoro di secoli, è riuscito a strappare la terra al mare, ai caratteristici pub e caffè sparsi lungo le vie del centro, Amsterdam è anche molto altro rispetto alla città trasgressiva che si potrebbe immaginare. Indispensabile visitare più di un café.

Se invece vi va di stare un po’ all’aria aperta, magari noleggiando una bicicletta, il luogo ideale per una passeggiata è il Vondelpark, una stupenda area verde con stagni, boschetti e vialetti percorsi da pattinatori e ciclisti. La domenica in primavera ed estate è meta di pic-nic sull’erba. Preferite un giro per i canali della città in barcone? Esiste anche la versione serale o notturna per le coppie d’innamorati: una cenetta a lume di candela in barcone è decisamente romantica. Infine, per chi volesse , da Amsterdam è facilissimo raggiungere le altre città olandesi come Rotterdam, l’Aia, Utrecht, Delft. Chiedere di più sarebbe davvero troppo!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta