ALL'ESTERO

Carinzia, Feste da sogno

LEGGI IN 3'

Per chi ama sentirsi immerso nella magica atmosfera natalizia non c'è niente di meglio che organizzare una vacanza in Carinzia, una regione dell'Austria dove vivono antiche tradizioni ed usanze molte delle quali sono strettamente legate ai riti della cristianità. Il primo centro abitato, che si trova a pochi chilometri dal confine italiano, è Villach una cittadina affascinante con le sue tipiche abitazioni in legno e gli alti campanili.

I festeggiamenti dell'avvento carinziano iniziano con l'accensione delle luci del grande albero di Natale della città e proseguono con l'allestimento del tipico mercatino posto vicino alla chiesa di St. Jakob. Nelle oltre cinquanta bancarelle è possibile acquistare i prodotti tipici del territorio: addobbi in stoffa o in vetro soffiato, oggetti in terracotta, pasta di pane, ferro battuto, accessori lavorati a mano come cappelli, sciarpe e guanti, bambole di ceramica, candele di cera d'ape, oggetti incisi nel legno, pantofole, berretti e sciarpe realizzate in morbida lana, ma è possibile anche assaggiare ed acquistare presso i chioschi gastronomici, le tipiche golosità locali come i grappini fatti in casa, il mosto ed il vin brulé, il punch al profumo di cannella e chiodi di garofano.

Davanti al Rathaus (Municipio) viene allestita una pista di pattinaggio gratuita grande oltre 30 metri, illuminata per l'occasione, come il campanile, da più di 35 mila lampadine. L'atmosfera viene riscaldata anche da cori natalizi e gruppi folcloristici, musica, ed un'animazione  tutta dedicata ai bambini con giostre, narratori di fiabe e burattini.

A Steyr, altra città dallo stile romantico, è possibile visitare il primo museo dedicato al Natale che raccoglie antiche decorazioni natalizie del periodo che va dal 1830 al 1945. Questo particolare museo è visitabile con un trenino che mostra i 14.000 pezzi di decorazioni per l'albero di Natale in materiali quali il vetro, la porcellana, il metallo, il cartone o la carta ma sono esposte anche 200 bambole da salotto e case delle bambole. Nella casa parrocchiale di Christkindl èpossibile ammirare il Presepio Pöttmesser, uno dei presepi più grandi nel mondo che contiene 778 figure alte fino a 30 centimetri scolpite e vestite dal sudtirolese Ferdinand Pöttmesser. Grazie ad un meccanismo particolare composto da catene di bicicletta, alberi e ruote dentate, nel Presepio Steyr si muovono ben 300 figurine a marionetta scolpite in legno di tiglio, immerse in un presepio di rara bellezza. La cattedrale di Steyr è famosa per contenere, in un piccolo scrigno al di sopra del tabernacolo a forma di globo terrestre, la figura miracolosa di Gesù Bambino realizzata in cera, grande solo 10 centimetri con la croce e la corona di spine in mano.

Sono da ricordare anche la città di Klagenfurt che è il capoluogo della Carinzia il cui mercato natalizio è ricchissimo, Velden, detta anche la 'città degli angeli', conosciuta in particolare per il castello barocco 'Schloss Seefels' posto sulle rive del Worther See e trasformato in albergo attrezzato con hammam, sauna e bagni alle erbe.

La Carinzia è anche il paradiso degli sciatori in versione tecnologica. Questa regione austriaca offre ben 300 chilometri di piste per il fondo, 35 chilometri d'impianti di risalita e di piste che se percorse al contrario consentono di sciare sempre con il sole. Sulle piste di Villach è possibile, tramite il cellulare, monitorare la disponibilità di servizi quali i parcheggi mentre un schermo aggiorna in tempo reale i periodi d'attesa per l'utilizzo degli impianti di risalita. In hotel, tramite internet, si possono avere informazioni dettagliate circa le proprie prestazioni sciistiche della giornata e scaricare le foto  mentre si era in azione sulle piste inserendo il proprio numero di skipass in un sito particolare.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta