ALL'ESTERO

Budapest, dove farsi coccolare in Europa

LEGGI IN 2'

Salutata l'estate, mi resta sempre dentro quel senso di malinconia che lasciano le cose belle quando finiscono. Aperitivi in spiaggia, sole sulla pelle, tramonti romantici diventano un ricordo che pian piano sbiadisce col tempo.

La domanda che segue è sempre una sola: "come farò a sopravvivere fino alla prossima estate?" beh io un metodo, a dire il vero, ce l'ho. E' il salvagente che mi traghetta all'inverno. Punto il dito sul mappamondo e inizio a sognare un viaggio!

Quest’anno mi piacerebbe organizzare qualcosa insieme a due care amiche, portarle con me in una delle città europee che più mi ha colpito negli ultimi  anni: Budapest.

La scelgo perché è una delle mete termali in Europa per eccellenza fin dai tempi dei Romani e sono sicura che sia la meta giusta per rilassarci e divertirci allo stesso tempo. A Budapest ci sono vari centri termali e ognuno ha una caratteristica unica che lo contraddistingue.

I Bagni Rudas sono la testimonianza della presenza turca in città. Qui ci sono ben diciotto sorgenti, ma la protagonista è la grande piscina ottagonale posta sotto ad una cupola semisferica, da cui filtra la luce, lasciando la stanza in penombra e regalandole un bellissimo gioco di riflessi che dona al luogo un'atmosfera veramente suggestiva. Qui nei week end vengono organizzati pool party e serate lounge che non voglio assolutamente perdermi. 

Chi è stato ai Bagni Termali Gellért racconta che la sensazione è quella di nuotare in una cattedrale. Nel parco all'esterno si trovano una piscina ad onde artificiali e una bella terrazza. Venire in queste terme è come tuffarsi negli sfarzi del passato in una Belle Époque  ungherese… come perdersele?

Infine le Terme Szechenyi sorgono nel cuore del parco pubblico di Városliget e sono uno dei più grandi stabilimenti termali della città. Questo complesso in stile neo Barocco è famoso perché dentro alle piscine ci sono tavoli di marmo utilizzati dagli abituali frequentatori per giocare a scacchi. L'acqua delle sorgenti termali arriva fino ai settantasette gradi e produce affascinanti giochi di vapore quando la temperatura esterna si abbassa.

Ora tocca a te, ti va di dirmi qual è la tua meta per una fuga con le amiche?

Chi è l'autrice? 

Sono Elisa, viaggiatrice incallita, perché viaggiare mi fa stare bene, mi dà energia, mi rende felice. Ma non l’ho saputo da sempre. Fino a 21 anni non avevo mai messo piede più in là dei confini del mio paese, poi all'improvviso ho deciso di intraprendere la meravigliosa esperienza dell’Erasmus, e da quel momento il mondo è diventato la mia casa. Dal 2011 ho aperto, insieme a mio marito Luca, MiPrendoEMiPortoVia, un travel blog in cui raccontiamo le nostre esperienze di viaggio fai da te, in posti insoliti fuori dalle solite mete. Dall'anno scorso io e Luca non siamo più gli soli, perché si è aggiunto un nuovo compagno di viaggio: nostro figlio "manina". 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione