NOTIZIE D

Pesce d'aprile: i 5 scherzi più famosi

LEGGI IN 2'

I pesci d’aprile possono spuntare ovunque e dove meno te l’aspetti, a casa, in ufficio, con colleghi insospettabili e amici fidatissimi, in famiglia ma anche su internet, sui giornali e in tv.

Come nasce questa strana festa? Il primo giorno di aprile è dedicato agli scherzi: è un’usanza chiamata pesce d'aprile, "poisson d'avril" in Francia, "April Fool's day" ("il giorno del buffone di aprile”) in Inghilterra, ed è presente in diversi paesi d’Europa, negli Stati Uniti, in Brasile e in Giappone.

Diverse sono le ipotesi sulla nascita di questa bizzarra ricorrenza, tuttavia la più convincente risale alla fine del XVI secolo, in Francia, quando il primo giorno dell’anno era il 25 marzo e si festeggiava fino al 1° aprile con banchetti e scambi di doni. Nel 1564, re Carlo IX decise di adottare il calendario gregoriano e di spostare il capodanno al 1° gennaio. Questo cambiamento non venne accettato da molti dei sudditi che continuarono a scambiarsi regali nella vecchia data. Alcuni loro concittadini iniziarono a prenderli in giro per questa loro testardaggine: così, in occasione del 1° aprile, inviavano ai “conservatori” regali assurdi, pacchi vuoti o li invitavano a feste inesistenti. In quel periodo dell’anno il sole abbandona il segno zodiacale dei pesci: per questo motivo le vittime di quegli scherzi furono chiamate “pesci d’aprile”.

Ma quali sono i pesci d’aprile che sono passati alla storia?

Coltivazioni di spaghetti

Risale al 1957 il primo pesce d’aprile di cui si ha notizia, ad opera della BBC, che manda in onda un documentario sulla raccolta di spaghetti in Svizzera. Alcuni spettatori telefonarono per acquistarli.

Arcipelago di San Serriffe 

Il quotidiano The Guardian nel 1977 pubblica un inserto di sette pagine, con tanto di foto e analisi geopolitica, riguardante l’arcipelago di San Serriffe. Due isole a forma di punto e virgola che ovviamente non esistono, ma il cui nome allude al carattere tipografico Sans Serif (senza grazie).

WC collegato a Internet

Nel 2007 Google diffonde la notizia della creazione di un nuovo tipo di collegamento Internet gratuito. Un kit comprensivo di un modem e di un cavo da inserire nel WC di casa permetteva la connessione Internet funzionando grazie allo sfruttamento delle onde ottenute dallo scarico dell’acqua.

Pinguini Volanti

Ancora la BBC (che burloni!) nel 2008 lancia un servizio in cui viene annunciata la scoperta di una nuova razza di pinguini volanti che avrebbe volato dalle Isole Falkland fino in Amazzonia per sfuggire all’inverno australe. Dell’equipe che avrebbe filmato queste spettacolari immagini faceva parte Terry Jones ex membro dei Monty Python. Potevamo effettivamente intuire qualcosa già da questo. I miracoli dell’evoluzione.

Google Nose

Nel 2013 sempre Google annuncia la creazione di un’applicazione rivoluzionaria che permette agli utenti di individuare, annusare e condividere gli odori delle parole che si stanno cercando avvicinando il naso allo schermo e lanciando l’applicazione. Il lancio dell’applicazione è corredata da interviste agli sviluppatori, video promozionali, dimostrazioni pratiche. Se ti stai chiedendo in quanti ci sono cascati, beh, molti, molti più di quelli che credi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta