POLLICE VERDE

Voglia di mimosa!

LEGGI IN 2'

Clima mite e poca acqua

Quante volte ci siamo dette che la Festa della Donna non dovrebbe essere solo l'8 marzo ma tutto l'anno? Se desideri prolungare il profumo, è poprio il caso di dirlo, di questa ricorrenza perché non provare a far crescere una mimosa direttamente nel tuo giardino?

Clima e terreno sono di certo fattori fondamentali, e chi vive al Nord avrà forse qualche difficoltà in più a ricreare la sua nuvola gialla in giardino, anche se in realtà le zone costiere di Liguria e Toscana sono note per le loro mimose.

Chi è la Mimosa

La Mimosa appartiene alla famiglia dell'Acacia, e in particolare l'Acacia dealbata e l' Acacia longifolia, sono le due varietà maggiormente diffuse. La prima è il vero e proprio “albero” di mimosa, che può arrivare ad un'altezza di 8-10 metri, la seconda è invece un arbusto: ne esistono comunque moltissime altre varietà più o meno adatte ai vari climi.

Che cosa comprare

Evita di acquistare una pianta di mimosa appena nata, soprattutto se il luogo dove vivi non ha un clima particolarmente mite. È infatti opportuno che durante le fasi più delicate della sua crescita la mimosa sia in serra. Preferisci quindi una pianta un po' più grande, di almeno mezzo metro d'altezza.

Dove sistemarla

In casa la Mimosa può trascorrere solo brevi periodi, il balcone o la veranda sono le soluzioni migliori finché si tratta di una pianta di dimensioni contenute. Fai in modo che riceva la luce del sole ma non folate di vento dirette, soprattutto durante l'inverno.
Se vuoi rinvasare la Mimosa, fallo invece in autunno: quando il fusto sarà diventato abbastanza solido da non necessitare più dei bastoncini di sostegno puoi smettere di aumentare la grandezza del vaso.
In giardino scegli una porzione di terreno esposto al sole e un terreno possibilmente sabbioso. Marzo può essere un buon momento per piantarla in giardino, a patto che il terreno non sia gelato!

Come curarla

Non ti dovrai precoccupare troppo dell'acqua per la tua Mimosa: la pianta è originaria di zone subtropicali, l'Australia e la Tasmania, con un clima particolarmente secco, perciò sopravvive abbastanza bene alla siccità. Ricordati di annaffiarla una volta alla settimana o ogni 10 giorni, ma la terra non dovrà mai essere satura di acqua!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta