POLLICE VERDE

Le piante ‘rientrano’ in casa

LEGGI IN 2'

Il cambio di stagione

Durante la primavera e l’estate, con le dovute precauzioni è inevitabile non godere dello spettacolo regalato dalle piante in giardino. Non c’è niente di meglio che la giusta dose di sole, acqua e aria per far crescere e fiorire il tuo ‘angolo verde’.

Ma, ogni anno, arriva puntuale anche il momento in cui le temperature scendono e le piante devono essere riportate al riparo dentro casa. Con alcune semplici azioni è possibile, senza troppa fatica, prendersene cura all’interno delle mura domestiche in attesa di una nuova primavera.

Nuova vita alla terra

Sarà facile notare come all’esterno il terreno delle tue piante si sia seccato molto più velocemente. Nel momento in cui riporterai le piante in casa, immergi il vaso in un secchio pieno d’acqua e mantienilo a pelo fino a quando non si formeranno delle bolle.

Quando sia il contenitore sia la terra saranno intrisi d’acqua il vaso va estratto dal secchio e fatto sgocciolare. Se l’acqua è stata data con l’annaffiatoio sarà presente una crosta dura e impermeabile che ricoprirà tutta la superficie della terra. Eliminala completamente con una zappetta o con una semplice forchetta

Eliminare il fogliame

Osservando le piante sarà facile rendersi conto della presenza di foglie ingiallite dal sole o secche a causa di una scorretta innaffiatura. Inoltre, è probabile che insetti o lumache abbiano intaccato altre foglie delle piante. Per ovviare a questi problemi armati di cesoie ed elimina il fogliame danneggiato.

Ma non solo, in questo momento puoi anche accorciare i getti troppo lunghi, soprattutto se si tratta di una pianta ricadente, riuscendo così ad eliminare frutti o fiori ‘rovinati’. Una piccola ‘potatura’ farà in modo che all’inizio dell’autunno le piante da interni possano produrre nuove foglie prima dell’arrivo dell’inverno.

Attenzione ai parassiti!

Uno dei problemi maggiori da affrontare è che in un ambiente chiuso, malattie e parassiti hanno maggiore possibilità di diffusione. Non avere timore ed elimina senza esitazione la parte aggredita in modo che il problema non si diffonda.

Nel caso fossero presenti dei parassiti, prima di trattare la pianta con prodotti specifici, togli i getti più giovani, in particolare l’estremità degli steli, perché più teneri e quindi preferiti dai piccoli predatori. Ricorda che questo tipo di trattamento va fatto rigorosamente all’aperto, ad esempio in terrazza.

Altre precauzioni

Riportare le piante in casa significa anche cambiamento di posizione che potrebbe provocare stress e danni se fatto in modo errato. È bene ricordare che le piante dovranno essere sistemate lontano dalle fonti dirette di calore e possibilmente vanno evitate luoghi come l’ingresso di casa o dell’appartamento a causa delle costanti correnti d’aria e della poca luce.

Prima di iniziare con la concimazione liquida è necessario verificare che siano presenti e ben visibili dei nuovi getti: significherà che la pianta ha ripreso a vegetare.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta