ORTO E GIARDINO

Come coltivare le barbabietole

LEGGI IN 2'

Potremmo considerare la barbabietola uno degli ortaggi più sottovalutati: nonostante i benefici che assicura non siano inferiori a quelli di molti altri frutti dell’orto, è davvero raro vederla sulle nostre tavole. Sebbene sia un ortaggio molto versatile, vitaminico, che può essere mangiato sia crudo che cotto, molti non lo conoscono neppure, oppure lo inseriscono raramente nella propria dieta.

Perché, dunque, non dare una chance a questo tubero dal sapore delicato e dolce? Ecco come coltivare le barbabietole in casa.

La barbabietola, detta anche rapa rossa, è abbastanza semplice da coltivare e talmente poco esigente che può essere coltivata praticamente ovunque. L'unica cosa di cui ha bisogno è un terreno umido, dove poter sviluppare le sue radici di colore rosso scuro. Il periodo più adatto per la semina è in primavera o in autunno, quando difficilmente le temperature possono scendere sotto i 7-8°C. Dovrai posizionare le piante a una distanza di circa dieci centimetri l'una dall'altra.

Un aspetto molto importante da curare quando coltivi le barbabietole è il diradamento: quando i germogli raggiungono un'altezza di 8 centimetri circa, devi provvedere a diradare le piantine, togliendo le foglie di troppo. Fra le diverse piante dev'esserci sempre una distanza di 10 cm, indispensabile affinché le barbabietole possano crescere in modo corretto. Puoi svolgere tale operazione con un paio di forbici e i germogli rimossi possono essere utilizzati in un'insalata.

L'innaffiatura dev'essere costante all'inizio, in modo da tenere il terreno sempre umido, mentre andando avanti con la crescita dovrai ridurre la quantità d'acqua, ma non troppo, se vuoi evitare che le radici diventino dure e legnose. Il tempo che dovrai attendere per vedere la crescita completa della tua pianta è di circa due mesi, dopodiché potrai raccogliere i tuoi ortaggi. La barbabietola cresce in superficie, dunque ti basterà spostare un po' il terreno intorno al colletto per vedere la parte superiore della radice. Quando quest'ultima avrà raggiunto la grandezza di una pallina da tennis, potrà essere raccolta.





Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta