ORTO E GIARDINO

Arredo ‘verticale’ con piante e fiori

LEGGI IN 2'

Giardino in verticale

Porte, finestre, pergole e gazebi ma anche muretti e cancelli possono cambiare volto grazie ai rampicanti. Queste piante sempreverdi o con foglie caduche, originali e romantiche danno vita a dei veri giardini in verticale che in primavera ed estate si riempiono di colori e profumi.

Ed in più questi giardini verticali riparano dalla luce del sole, proteggono le altre piante, assorbono l’inquinamento e aiutano ad attutire i rumori. Vediamo insieme alcune specie.

Kiwi decorativo

Ha un fogliame deciduo folto, ampio, con le foglie a forma di cuore a macchie verdi, bianche e rosa. E' uno dei rampicanti più resistenti al freddo e quindi può essere coltivato in tutta Italia ma perché duri a lungo deve essere posizionato in ombra o mezz'ombra purché illuminata.

E' facile da coltivare non richiede potature ma una buona concimazione.

Romantico glicine

E’ il più conosciuto tra i rampicanti per la stupenda fioritura primaverile ed il profumo intenso dei fiori. Questo rampicante si trova in commercio nei colori lilla, azzurro e bianco detto anche 'Wisteria floribunda' che a maggio si arricchisce di grappoli di fiori bianchi lunghi anche 60 centimetri.

Il glicine è una pianta ornamentale dal fogliame deciduo che fiorisce in primavera e tarda estate e riesce a raggiungere i 15 metri di altezza. Il rampicante non teme il gelo ed è possibile trapiantarlo, meglio se in posizione soleggiata.

I fiori del gelsomino

Apprezzati soprattutto per i loro fiori bianchi e molto profumati, i gelsomini offrono piacevoli fioriture estive che proseguono fino in tardo autunno. Questo rampicante è un sempreverde dai fusti legnosi, si adatta ad ogni tipo di terreno e tollera brevi e leggere gelate.

Per moltiplicarne la coltivazione, con il metodo della talea, è bene incidere i rami più vecchi solo dopo la fioritura. La varietà 'Jasminum sambac' (Granduca di Toscana) ha dei grandi e doppi fiori bianchi molto profumati che sbocciano tra maggio e ottobre.

La gloriosa

Gli steli di questo rampicante sono estremamente sottili e spuntano dalle radici tuberose, ogni anno ai primi freddi la pianta si secca per tornare vigorosa in primavera.

I fiori assomigliano a dei piccoli gigli, sbocciano a giugno e sono rosa fucsia con striature gialle e verdi. La Gloriosa viene trapiantata in primavera tramite tuberi che devono essere interrati a 5/6 centimetri di profondità.

La passiflora

Pianta di origine tropicale, la Cerulea resiste anche a temperature rigide ma il rampicante solitamente deve essere posto al riparo dal freddo invernale in posizione soleggiata per ottenere così un'abbondante fioritura estiva.

La Passiflora cresce velocemente ed è di facile coltivazione, può essere piantata sia in vaso (del diametro di circa 60 cm) che in terra e sopporta una potatura fino a 40/50 centimetri da terra. Per avere l'effetto desiderato con un rampicante è bene "guidare" da subito i suoi rami fermandoli su sostegni in modo da portare la pianta dove si vuole.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Margherita

mi piace molto

4 anni fa

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta