SPUNTI ARTISTICI

Riciclo il flacone del detersivo e creo un annaffiatoio

LEGGI IN 2'

Mi sono accorta che i flaconi di additivi e detersivi sono sempre più belli e colorati.

Io che ho già difficoltà a buttare adesso non faccio altro che pensare a come riutilizzarli.

Va bene la raccolta differenziata, quella sempre, ma farli diventare un oggetto nuovo che sia anche utile e bello è tutta un’altra cosa.

Ce ne sono di tutte le fogge e di tutte le misure e ognuno può rinascere, basta trovare l’idea giusta.

Con i flaconi che hanno un bel collo largo, un tappo ampio e la maniglia sul lato mi sono ingegnata: sono sempre coloratissimi e hanno la forma giusta per essere riutilizzati in giardino o in terrazza, ho cominciato a creare ed è nato il primo annaffiatoio.

Niente di complicato, in pochissimi minuti è pronto, ma quanto mi piace usarlo per innaffiare i miei fiori.

Verde con il tappo dorato è il flacone di Perlana Gardenia, fa parte delle varianti profumate per lana e delicati, che regalano agli abiti un meraviglioso effetto balsamo.

La prima cosa da fare è svuotare bene e sciacquare accuratamente il flacone, tutti i residui di detersivo sciolti in acqua si possono versare nel catino dei panni da lavare a mano, così non se ne spreca neppure una goccia, che sarebbe un peccato con quel profumo stupendo. Infatti ho già adocchiato il flacone di Perlana Lavanda per fare un altro annaffiatoio da regalare alla mamma.

La seconda cosa da fare è forare il tappo con un ferro arroventato, attenta a non bruciarti ma vedrai che è facile, bastano 10-12 fori distanziati tra loro ed ecco che la parte più importante è fatta. Per questa operazione ho comprato un piccolo saldatore, si scalda in un attimo alla temperatura giusta e ha già il becco allungato, perfetto per fare i fori a caldo.

Adesso l’annaffiatoio è già pronto all’uso, ma arriva la parte più divertente: la decorazione.

Con i colori acrilici o quelli indelebili si può dipingere qualunque cosa, e qui i bambini sono i più bravi, se vuoi puoi lasciare loro l’incombenza oppure farlo tu: divertirsi colorando e pasticciando è un bellissimo momento di relax anche per le bambine un po’ cresciute come noi.

Io questa volta il divertimento l’ho tenuto per me (i bambini sono in colonia), ho scelto di disegnare un prato fiorito con la nuvoletta che lo bagna, mi sembrava perfettamente a tema, tu che disegno hai deciso di fare?

 
Alessia Gribaudi Tramontana
Scritto da:

Alessia Gribaudi Tramontana

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”! 44 anni e due figli, sempre online e molto social per lavoro e per diletto. Faccio la Social Media Strategist e la Blogger, ma soprattutto sono una donna (e una mamma) che non rinuncia a fare tutto quello che ama. Troppo difficile? No se come me sei devota al dio della massima resa con il minimo sforzo. Sui social puoi trovarmi un po’ dappertutto come @Alescrap.

Il mio blog

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta