SPUNTI ARTISTICI

Pittura effetto Craquelé

LEGGI IN 2'

 

L’effetto anticato del Craquelé

Quella del Craquelé è una tecnica di rifinitura molto usata e dal gusto classico, una pittura capace di conferire un affetto antico e vissuto ad ogni superficie, grazie alla creazione di sottili crepe che antichizzano e donano un gradevole aspetto.

Le tecniche e le soluzioni sono molte, ma tutte giocate sull’uso di due vernici di diversa qualità che andranno a creare seccandosi delle crepe che poi vengono sporcate con bitume anticante o colore a olio. Esistono due modi principali per utilizzare l’effetto Craquelè: come base per il decouopage o come finitura.

Il fondo a Craquelé

Il primo modo di utilizzare questa tecnica è quello base, ovvero utilizzato per creare dei fondi da decorare poi a decoupage. Per la tecnica del Craquelé a due colori applica uno strato di colore acrilico di base e una volta asciugato stendi una vernice screpolante e sopra questa un nuovo strato di colore acrilico di una tonalità contrastante.

La vernice stesa tra i due colore provocherà delle screpolature in grado di conferire alla base un effetto antico e vissuto, le crepe del colore superiore infatti permetteranno di intravedere il colore sottostante. Una variante consiste nello stendere i due colori a contrasto e quindi aggiungere una mano di vernice screpolante.

Il Craquelé di finitura

Questa tecnica si può utilizzare anche per effettuare delle finiture dal gusto classico, stendendo due vernici di diversa qualità si andranno a creare delle piccole crepe sull’oggetto decorativo, piccole screpolature che vengono sporcate con bitume anticante o colore a olio. Si crea in questo modo una superficie a ragnatela che fa sembrare l’oggetto invecchiato dal tempo.

Potremo quindi stendere sopra l’oggetto decorato una vernice a olio e prima che sia completamente asciutta stendere una vernice ad acqua. In questo modo la decorazione si spaccherà in tante piccole crepe. Esistono però in commercio dei prodotti già pronti per ottenere un Craquelé a prova di errore.

Consigli per un Craquelé perfetto

Per una buona riuscita è necessario che la superficie sia perfettamente liscia e ben aggrappante per il colore. Se dobbiamo dipingere un oggetto in legno dovremo stendere una mano di turapori o di colla diluita e una volta asciutta una base di idropittura o gesso acrilico. Una volta asciutto, carteggia con la carta vetrata in modo da ottenere una superficie perfettamente liscia.

Per quanto riguarda il medium screpolante tieni presente che più lo strato sarà sottile più le crepe saranno sottili e fitte, se lo strato di vernice sarà più spesso le crepe saranno grosse e rade. Le screpolature dipendono anche dal grado di umidità della vernice sottostante, più sarà umida più ampie saranno le screpolature. Meglio leggere le istruzioni perché i prodotti possono avere tempi di asciugatura anche molto diversi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta