CUCINA

Cucina, le abitudini igieniche più pericolose

Molte volte in cucina si commettono degli errori sciocchi, per ignoranza o per fretta, che però possono essere pericolosi da un punto di vita igienico. Ecco qualche consiglio per evitare questi problemi.
LEGGI IN 2'

Le abitudini igieniche sono fondamentali nella vita e lo sono ancora di più quando si tratta della cucina. In questa stanza, considerata da molti il cuore della casa, ci sono delle regole di sicurezza, che vanno ricordate e passate di generazione in generazione. Quali sono le abitudini più pericolose?

Usare la stessa spugna per mobiletti e piatti. Quando usi la stessa spugna per pulire i ripiani, i taglieri e i piatti, stai potenzialmente contaminando le superfici con batteri. Per ripulire i residui contaminati da germi, come il succo di carne cruda, la cosa più sicura è usare un tovagliolo di carta o solo sapone e acqua corrente, se possibile. In caso contrario, opta per uno straccio lavabile che potrai igienizzare in lavanderia dopo l'uso.

Pulizia delle stoviglie in un lavandino sporco. Può sembrare controintuitivo, ma il tuo lavandino non è un posto pulito. Inutile dire che se hai messo i prodotti direttamente nel lavello della cucina per lavarli via, dovresti fermarti. Invece, opta per lavare i prodotti all'interno di uno scolapasta che puoi pulire e igienizzare in modo più efficace tra un uso e l'altro.

Dimenticare di lavarsi le mani ogni volta che tocchi la carne cruda. Lavarsi le mani significa metterle 20 secondi sotto l' acqua calda e strofinarle con il sapone. Nessuna eccezione. E come riferimento temporale, canta due volte “tanti auguri a te” e non sbaglierai.

Lasciare gli avanzi alla temperatura errata: temperature del cibo non corrette invitano semplicemente batteri, lieviti e muffe a prosperare.

Contaminazione incrociata tra cibi crudi e cotti: non usare mai il piatto per marinare le carni crude o portarle alla griglia per servire il prodotto finale. Al supermercato, tieni separati i cibi crudi nel carrello della spesa dai cibi preparati. A casa, conserva i prodotti crudi in sacchetti a prova di perdite e lontano dai cibi preparati nel frigorifero o nella dispensa.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta