RICETTARIO

Crema Chantilly: la ricetta e dove usarla

PREPARAZIONE

La crema chantilly è un composto base della pasticceria che è realizzato unendo semplicemente la panna montata allo zucchero a velo, con un po' di aroma di vaniglia. La ricetta originale prevede di usare i baccelli di vaniglia, ma se non li hai a disposizione puoi sempre usare l'aroma.

Si tratta di una ricetta davvero molto antica, che potrebbe risalire addirittura al XVI secolo. La si può trovare anche con il nome di neve di latte. La sua denominazione corrente, invece, deriva dall'omaggio fatto al castello di Chantilly, nell'omonima città che si trova nel nord della Francia. Pare che sia stata importata proprio dagli chef italiani, al soldo dei de Medici, quando dominavano nelle corti francesi. In Italia spesso però confondiamo questa crema con un mix composto da panna montata e crema pasticcera, per quella che in realtà è la crema diplomatica.

La ricetta della crema Chantilly è davvero molto facile da realizzare e la si può usare per guarnire pasticcini, preparare millefoglie, creare la torta profiterole o decorare la torta Saint Honoré. Ma c'è chi adora mangiarla senza troppi indugi appena preparata, come gustoso dolce al cucchiaio.

Come si prepara la crema Chantilly

La panna da usare deve essere fredda. Così come la ciotola per la realizzazione della crema Chantilly, che deve riposare in freezer per almeno 20 minuti.

Versa la panna nella ciotola fredda da freezer, incidi la bacca di vaniglia e preleva 1/4 dei semini interni al baccello, aggiungendoli poi alla panna.

Con le fruste elettriche inizia a montare la panna a velocità media. Quando la panna è semi-montata, aggiungi lo zucchero a velo precedentemente setacciato.

Aziona di nuovo le fruste elettrice a velocità moderata, fino a quando la panna non sarà del tutto montata: prova a capovolgere la ciotola, se la crema non scivola via è pronta.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione