IN FORMA

Crampi ai polpacci durante la notte, da cosa dipendono e come trattarli

LEGGI IN 2'

I crampi muscolari sono contrazioni immediate e particolarmente fastidiose di un muscolo, che durano da pochi secondi a qualche minuto, lasciando la parte spesso indolenzita. Particolarmente dolorosi sono poi i crampi ai polpacci, che possono coglierci anche durante la notte, provocando fitte che lasciano strascichi fino al risveglio.

Molto spesso questo tipo di problema si verifica se il giorno prima abbiamo fatto esercizio fisico particolarmente intenso, senza sciogliere la muscolatura delle gambe. Ma ci sono anche altre condizioni che ci portano a sperimentare i crampi ai polpacci notturni.

Ad esempio succede in caso di carenze di sali minerali quali potassio, calcio e magnesio, condizione classica per le donne incinte, le quali dovrebbero integrare questi oligoelementi nella dieta qualora ne fosse troppo povera. Allo stesso modo anche la disidratazione può causare questo tipo di crampi, così come l'assunzione di alcuni farmaci, quali diuretici o anticoncezionali.

Se poi siamo abituate a dormire in posizioni particolari, che mettono le gambe in una condizione di scomodità e impediscono la circolazione periferica, dobbiamo aspettarci anche l'avvento delle classiche fitte ai polpacci mentre dormiamo.

Ovviamente i crampi non arrivano solo durante il sonno, ma la posizione orizzontale e il muscolo freddo, in quanto rimasto fermo per ore, ne favoriscono l'arrivo.

Cosa fare in caso di crampi ai polpacci notturni

La prima cosa da fare è sicuramente non farsi prendere dal panico, ma trattare il problema in modo tempestivo. Cerchiamo di scaldare e allungare il muscolo con le mani, massaggiando dove fa male. In questo modo evitiamo che il crampo possa ripresentarsi dopo poco e che il polpaccio resti indurito a lungo.

Se vogliamo agire in maniera più decisa possiamo fare un bagno caldo per riattivare la circolazione e scaldare così la muscolatura. In alternativa vanno bene anche gli impacchi con acqua calda, da far seguire, una volta passata la fase acuta, dall'applicazione di una borsa con ghiaccio, per far sì che il freddo attutisca il dolore e l'infiammazione.

Infine, se siamo particolarmente soggette al problema dei crampi ai polpacci durante la notte, teniamo sempre sul comodino dell'olio essenziale di chiodi di garofano, che ha proprietà antinfiammatorie e anestetiche. Ci basterà scaldarlo con le mani e usarlo per massaggiare la parte dolente.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione