VIAGGI

5 cose che non dovresti mai fare in un albergo

Gli alberghi non sono una seconda casa, anche se per necessità c'è chi è obbligato a passarci molte notte. In questo strano 2020 sono cambiate molte cose in tema viaggi, queste sono quelle che devi ricordare per gli hotel.
LEGGI IN 2'

Soggiornare in albergo non è come dormire a casa. Le stanze degli hotel sono uno spazio pubblico sorprendentemente condiviso da centinaia di estranei ogni anno. E ogni volta che condividi qualcosa con così tante persone, le cose sono destinate a diventare rischiose. Per il tuo bene, ti consigliamo di evitare queste attività:

Non utilizzare il telecomando. Tra le superfici più sporchi nella tua stanza d’hotel ci sono i telecomandi. Quali alternative usare? Hai alcune opzioni qui: porta con te delle salviettine antibatteriche , scarica un'app per smartphone per controllare la televisione o evita semplicemente la TV.

Non lasciare oggetti di valore in giro. Mettili in cassaforte se puoi (anche se questo significa pagare una piccola tassa). Se non c'è spazio a disposizione, e non si vuole portarli con te in ogni momento, riporre gli oggetti di valore in un punto poco visibile, come ad esempio all'interno di una scatola vuota di medicine.

Non rivelare il numero della tua stanza. Non pronunciare il numero della tua stanza ad alta voce al momento del check-in, in un ristorante o a uno sconosciuto. Se vuoi incontrare qualcuno di nuovo, accetta di incontrarti in uno spazio pubblico, preferibilmente uno che non è nemmeno nel tuo hotel

Non toccare il minibar se non sei convinto. I bei vecchi tempi di esaminare il minibar "solo per vedere cosa c'è dentro" sono finiti. Quegli spuntini a prezzi esorbitanti sono ora più esplosivi, perché controllati da un sensore delicato.

Non dimenticare di cercare cimici. Sono piccole, cattive e oggigiorno sono praticamente ovunque, anche negli hotel di lusso. Le cimici sono il primo (e il peggiore) souvenir al mondo: adorano tornare a casa con te.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione