CONSIGLI UTILI

6 cose che non puoi riciclare e non lo sai

LEGGI IN 1'

Riciclare è la strada più giusta da seguire, ma spesso non è la più semplice. Può succedere che tu, anche in buona fede, stia mettendo nella plastica cose che vanno nel nero o nella carta cose che vanno nella plastica. Cosa non puoi riciclare?

Alcuni contenitori da asporto: le scatole imbevute di grasso e altri contenitori di cartone o qualsiasi cosa con particelle di cibo devono rimanere fuori dal bidone per la raccolta differenziata in quanto possono danneggiare o contaminare altri materiali riciclabili.

Sacchetti di plastica per la spesa. Solo perché è fatto di plastica non significa che sia riciclabile. Invece, usa sacchetti della spesa di stoffa.

Appendini in filo metallico. La tua tintoria locale potrebbe ritirare i tuoi vecchi ganci, ma molte strutture di riciclaggio non lo faranno poiché non sono predisposte per trattare il filo. Riportali dunque al negozio.

Ceramica. Se la tua tazza da caffè preferita si rompe, probabilmente appartiene alla spazzatura, non al cestino. Puoi contattare gli uffici comunali per i rifiuti e chiedere conferma.

Alcuni tipi di vetro. Sebbene il vetro rotto sia riciclabile, non dovrebbe essere gettato nel cestino della raccolta differenziata in quanto può ferire i lavoratori. Articoli in vetro come pirofile, lampadine, specchi e occhiali da vista, invece, sono tra gli articoli in vetro che non dovrebbero essere riciclati.

Carta colorata. La carta fortemente tinta è spesso trattata termicamente, operazione che può contaminarla e renderla non riciclabile.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione