BENESSERE

4 sfide salutari da provare nel 2020

Da gennaio prenditi più cura della tua salute: goditi le feste, senza esagerare, e poi concentrati sul tuo benessere mentale e psicologico. In che modo? Eccoti quattro sfide che puoi sicuramente vincere.
LEGGI IN 2'

Sono molte le persone che il 7 gennaio guardandosi allo specchio hanno una sorta di crollo nervose: le feste possono essere devastanti per la salute. Quanto hai mangiato e, soprattutto quanto hai bevuto? È tempo di rimettersi in carreggiata, non solo perché la bilancia è schizzata alle stelle, ma proprio per una questione di salute.

Quali sono le sfide salutari da provare nel 2020?

1. Riduci lo zucchero. Evita le cose dolci aggiunte che non fanno bene alla salute. Puoi ancora gustare dolci naturali come mele e datteri, ma la merda di zucchero aggiunta trasformata? Bocciata. Una dieta ricca di alimenti fortemente trasformati può, nel tempo, contribuire all'infiammazione cronica, che è collegata a una serie di problemi come il diabete, il cancro e l'obesità.
2. Più frutta. Alcuni frutti possono essere ricchi di zucchero, ma ammettiamolo, è naturale. Eppure molte diete incoraggiano a tagliare questo cibo. Due porzioni al dì possono fare molto bene, perché la frutta offre molti nutrienti importanti per la salute in generale, tra cui fibre per la digestione e la sazietà, vitamine e minerali e antiossidanti che possono aiutare a combattere le malattie.
3. Salta la palestra. Non è una gran fatica? Invece di lottare per il prossimo tapis roulant disponibile nella palestra affollata di gennaio, trascorri più tempo a casa per concentrarti sulla tua salute mentale. Ciò può includere l'avvio di una pratica di meditazione quotidiana in cui ascolti una meditazione guidata ogni giorno alla stessa ora.
4. Prova la sfida della plancia quotidiana. È stata un successo sui social media alcuni anni fa, ma un allenamento di questo genere non passa mai di moda. Rinforzare gli addominali serve a combattere il mal di schiena, a migliorare l'equilibrio, la stabilità e la postura. Come si fa? Gli giorno devi metterti in posizione (gambe tese e sdraiata parallela al pavimento e in equilibrio sui gomiti) e mantenerla per un breve periodo: si inizia con 30 secondi e dopo un mese dovresti arrivare a 300 secondi.

 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta