PRIMA INFANZIA

Il passeggino con il sorriso

LEGGI IN 2'

Un bambino felice  e sorridente: chi non vorrebbe che il proprio figlio fosse così? Bene, se questo è il vostro obiettivo... controllate subito con che tipo di passeggino lo portate a spasso. Secondo una serissima inchiesta della britannica Dundee University, pubblicata a fine novembre, il tipo di carrozzina e passeggino utilizzati per il proprio bebé predispongono già il piccolo passeggero a futuri stress e ad essere soggetto all'ansia.

Secondo le indagini, effettuate su quasi tremila soggetti, il bimbo che vede i genitori mentre va a spasso è più sereno, sorride di più e si addormenta con grande facilità. Il piccolo che invece sul passeggino è rivolto verso l'esterno  (come accade ormai nella maggior parte delle carrozzine moderne) accumula maggiore tensione, incontra più difficoltà nell'assopirsi e sorride di rado. Questo perché gli viene a mancare il rassicurante contatto visivo con la mamma (o con l'adulto di riferimento).

Nei primi tre anni di vita i bambini trascorrono almeno due ore al giorno in passeggino: ecco perché è importante tutelare anche la qualità emotiva di questo tempo. Oggi le carrozzine sono progettate soprattutto in termini di praticità  e maneggevolezza d'uso, dunque pensate in funzione dei genitori (e quelle col bimbo rivolto all'esterno sono l'86% del totale). Sarebbe invece bene, almeno per i passeggini destinati ai piccoli fino ai due anni d'età, tenere conto delle esigenze del bambino. E dunque privilegiare la possibilità di guardare il proprio bebé, sorridergli e rassicurarlo.

La capacità di comunicazione del piccino sarà stimolata. Così anche il suo senso di sicurezza. Un'infanzia equilibrata non dipenderà certo interamente dalla carrozzina, però, se bastano piccoli accorgimenti così a contribuire allo sviluppo di un adulto sereno, ben vengano...

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta