CANI E GATTI

Abituare Fido alla nuova casa

LEGGI IN 3'

L’accoglienza perfetta

Quando traslochi, il senso di smarrimento ti accompagna per qualche settimana, giusto il tempo di abituarti al nuovo quartiere e alla nuova casa. Per il tuo nuovo amico a quattro zampe è esattamente la stessa cosa. Sia che si tratti di un cucciolo appena nato, sia che si tratti di un cane adulto appena adottato, dovrai dargli il tempo di imparare le nuove abitudini e ‘fiutare’ i nuovi spazi.

Per farlo dovrai apprendere le regole dell’accoglienza perfetta, grazie alle quali Fido, in poco tempo, si sentirà completamente un membro della famiglia in pochissimo tempo.

L’esplorazione della casa

Appena arrivati a casa, togli subito il guinzaglio, avendo cura che non possa scappare e lascialo esplorare liberamente l’ambiente, chiudendo la porta delle stanze (ad esempio la camera da letto) dove non gradisci che si intrufoli.

Sorveglialo sempre con la coda dell’occhio lasciandolo familiarizzare con il resto della famiglia e della casa. Ciò non vuol dire, però, permettergli di fare tutto ciò che vuole: le buone abitudini, infatti, vanno insegnate fin dal primo giorno con tanta pazienza e costanza.

Il mondo esterno

Non aspettare che il cucciolo abbia completato tutti i richiami delle vaccinazioni per farlo uscire, perché è proprio nei primi mesi di vita che Fido deve conoscere il maggior numero di persone e posti, per potersi sentire a suo agio quando sarà più grandicello.

L’unica accortezza da adottare è quella di evitare di portare il tuo cucciolo in posti molto sporchi e di lasciargli leccare qualsiasi cosa trovi per strada.

La preparazione della cuccia

È bene assicurare fin da subito un posto dove il cucciolo possa dormire e dove possa sentirsi protetto. Per i primissimi mesi va bene una qualsiasi cuccia delle dimensioni giuste del nuovo arrivato. Man mano che il cucciolo cresce ci sarà invece la necessità di acquistare la cuccia definitiva e questo avverrà tra i 6 e i 12 mesi, periodo in cui il cane termina la crescita.

Ricorda di posizionarla in un punto riparato e di aggiungere una copertina affinchè Fido si possa accoccolare nel caso sentisse freddo. Aggiungi sempre un gioco o un osso, così che il cane possa divertirsi anche da solo nel suo nuovo rifugio.

Le buone abitudini in casa

I primi mesi della nuova convivenza saranno critici soprattutto per quanto riguarda i bisognini. Ricorda che un cucciolo urina dopo ogni sonnellino, un gioco intenso o dopo aver bevuto. Per prevenire danni alla casa o ai mobili, abitualo fin dal primo giorno sistemando dei fogli di giornale vicino alla cuccia.

Munisciti di molta pazienza e, con il passare del tempo, sposta il giornale fino al luogo prescelto come ‘toilette’ e ricordati di sgridarlo (alzando il tono della voce) o lodandolo ogni volta che sbaglia o che raggiunge l’obiettivo.

La rieducazione

Un cane che scodinzola correndo dritto verso di te manifesta la sua contentezza e il suo attaccamento al padrone, molto spesso fin da subito. Quando invece noti che, fin dai primi giorni, Fido indietreggia con la testa e tiene le orecchie abbassate, manifestando paura, sei forse di fronte a un cane che ha subito maltrattamenti in passato o ad un cucciolo non educatamente socializzato.

Per abituarlo alla nuova vita insieme, senza correre il rischio di spiacevoli morsicature, è necessario rivolgersi a un istruttore cinofilo in grado di rieducare il piccolo molto velocemente.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione