ALTRI ANIMALI

Come allevare le tartarughe di terra

LEGGI IN 2'

Se avete a disposizione fuori dalla vostra casa uno spazio in giardino e amate animali che non debbano dipendere esclusivamente da voi, le tartarughe di terra potrebbero fare al caso vostro.
L’importante è definire dei giusti accorgimenti per rendere la loro permanenza in giardino più confortevole possibile.

Come allevare le tartarughe di terra: consigli pratici passo per passo

Il primo passo è scegliere con cura il punto in cui realizzare la “casa” della tartaruga. Devi tener conto che ha bisogno di un’area esposta al sole, fondamentale per la sintesi della vitamina D e per mantenere attivo il metabolismo del calcio; ma anche di uno spazio ombroso dove ripararsi nelle ore più calde. Basta che lo spazio scelto sia orientato verso una siepe o un’altra recinzione o, se vuoi divertirti, meglio ancora puoi costruire dei piccoli rifugi rialzati in legno o riempiti di foglie ben secche per evitare il contatto con l’umidità. Se il giardino è provvisto di una vegetazione tipica della macchia mediterranea, con erba spontanea, cumuli di sabbia, sassi e rocce sarebbe l’ideale.

Dopo aver scelto l’angolino è bene recintarlo con reti di protezione alte almeno il doppio della tartaruga e ben piantate nel terreno. In questo modo impedirai all’animale di arrampicarsi o scavare ed esporsi così ai pericoli esterni.

Per renderla più indipendente possibile è indispensabile posizionare una vasca con acqua bassa (anche un semplice sottovaso) e pulita per bere e rinfrescarsi; fai in modo che abbia anche uno spazio coperto sotto cui ripararsi in caso di pioggia. Per quanto riguarda l’alimentazione, le tartarughe in giardino possono attingere dalla frutta o dalla verdura disponibile. Occhio ai pesticidi! In più puoi integrare la dieta con insalate e altri alimenti ricchi di fibre, vitamine, sali minerali, poveri di grassi e proteine animali. Pomodori e frutta di stagione in quantità moderata. Saltuariamente mangiano insetti, lombrichi o lumache.

Al contrario di quel che si pensa sono degli animali molto attivi, amano scavare, esplorare, correre, nascondersi, quindi hanno bisogno di un’area ampia e variegata dove dar libero sfogo al loro “io”.

Se hai altri animali è meglio tenerli d’occhio e farli avvicinare alla tartaruga soltanto in vostra presenza. Ricorda che cani e gatti sono dei predatori al pari dei roditori e dei rapaci notturni.

Quindi, se l’ambiente in cui vivi permette di accogliere a casa questi silenziosi ospiti, sistema una parte del giardino a misura di tartaruga o perché no, tartarughe. Meglio femmine. Più maschi insieme potrebbero fare a botte tra loro.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Giusy

Mi piace molto è soprattutto imparare cose che io non conosco

3 anni fa

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta