INTORNO AI FORNELLI

Come tagliare gli strati di una torta

La difficoltà della torta a strati sta proprio nel tagliare gli strati. Qui trovi qualche consiglio pratico per fare il tuo dolce, evitando spiacevoli imprevisti. Prova e raccontaci com'è andata.
LEGGI IN 2'

Fare una torta a strati in casa è molto di moda, ma è anche una vera sfida. Attenzione, però perché più strati significano una torta più alta e più spettacolare, soprattutto quando la servi. Anche se puoi cuocere ogni strato individualmente, potresti non avere abbastanza teglie o spazio nel forno, quindi dividere la torta a metà orizzontalmente è la strada da percorrere.

Ci sono molti suggerimenti su come tagliare gli strati: puoi usare uno strumento di fantasia come gli stuzzicadenti o il filo interdentale. Tuttavia, il metodo più semplice e preciso è quello che prevede l’uso di un piccolo coltello da cucina e un grande coltello seghettato.

Gli strati che vorresti tagliare dovrebbero essere freddi, poiché una torta fredda è molto più robusta di una torta a temperatura ambiente. La cosa migliore, quindi, è cuocere la torta il giorno prima e conservarla in frigorifero.

Usa il coltello da cucina per incidere l'intero bordo esterno della torta a metà del lato. Procedi lentamente e non tagliare troppo in profondità. Questo serve semplicemente da indicatore, considerala una linea guida.

Prendi il coltello seghettato e taglia la torta lungo la rientranza fatta con il coltello da cucina. Ancora una volta, procedi lentamente per mantenere la precisione, non c'è bisogno di affrettarsi.

Usa il coltello per sollevare lo strato superiore dallo strato inferiore. La tua torta dovrebbe essere abbastanza robusta da sollevarsi facilmente senza deformarsi o sbriciolarsi, tuttavia se stai lavorando con una torta rotonda più grande di 24 cm o con strati di torta estremamente sottili, potresti dover usare un po' di attenzione in più.

Usa immediatamente gli strati divisi per creare una torta a strati, oppure avvolgili singolarmente nella pellicola trasparente e conservali in frigorifero per un massimo di 5 giorni o nel congelatore per un massimo di 1 mese.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione