LAVANDERIA

Come sbarazzarsi delle tarme dei vestiti senza naftalina

Te tarme e soprattutto i buchi che lasciano nelle maglie sono il nemico numero uno degli armadi. La naftalina, però, per quanto sia efficace tende a non essere salutare e a puzzare. Qual è la soluzione naturale?
LEGGI IN 2'

Quando arrivi l’inverno e dei aprire le scatole e i sacchetti con i maglioni di lana, spesso l’odore di naftalina è così forte da impregnare l’ambiente. Come si può evitare questo prodotto chimico?

  • Lava i capi sempre prima di imballarli, in questo modo eliminerai le uova degli insetti.
  • Chip di cedro. I trucioli di cedro sono un deterrente naturale contro le tarme e un'utile alternativa per proteggere il contenuto del tuo armadio dagli insetti. Il cedro è disponibile in una varietà di opzioni. Sostituisci i trucioli di cedro una volta all'anno o più spesso se noti che hanno perso il loro odore fresco.
  • Lavanda. Un'altra alternativa naturale alla naftalina è la lavanda, che respinge gli insetti in modo naturale. Utilizzata in aromaterapia, si dice che aiuti ad alleviare lo stress e l'ansia.
  • Chiodi di garofano. Crea la tua bustina naturale con un tessuto rigido e trasparente, come l'organza, oppure avvolgi gli spicchi interi in carta velina e appendili nell'armadio.
  • Contenitori ermetici. Come misura preventiva, puoi sigillare i vestiti e la biancheria da letto stagionale in contenitori di plastica ermetici. I contenitori e le grandi borse per indumenti con cerniera creano un ulteriore strato di protezione per i tuoi indumenti e forniscono una barriera per sigillare gli insetti.
  • Spray repellente antitarme fai da te. Uno spray antitarme naturale fai-da-te fatto in casa è facile da mettere insieme. Mescolare 250 ml di acqua con 30 gocce di olio di neem. Poi aggiungi qualche goccia di sapone liquido. Agita bene e spruzza la soluzione direttamente sulle tarme.
    Un'altra semplice soluzione è mescolare l'aceto bianco con la stessa quantità di acqua per creare uno spray antiparassitario efficace.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione