CONSIGLI DI VIAGGIO

Come rinnovare il passaporto

LEGGI IN 4'

Il passaporto è un documento fondamentale per chi vuole viaggiare all'estero. Bisogna prestare molta attenzione quando si prenota un viaggio, per comprendere se la meta delle nostre vacanze prevede il semplice utilizzo della carta di identità o ci sia bisogno dell'uso del passaporto all'estero. Come si rinnova il passaporto e quali sono le informazioni utili per il suo rilascio?

Il passaporto in Italia viene rilasciato ai cittadini italiani. Per i maggiorenni la durata è di 10 anni. Quando arriva la scadenza di validità del documento, che è riportata all'interno dello stesso, non si deve più rinnovare come si faceva una volta, ma bisogna chiedere l'emissione di un nuovo passaporto, che avrà nuovamente durata di 10 anni.

Come funziona il nuovo passaporto elettronico

Il passaporto elettronico è un libretto composto da 48 pagine a modello unificato. Dispone di un microchip in copertina contenente tutte le informazioni relative alla persona che lo possiede:

  • dati anagrafici
  • foto
  • impronte digitali (procedura non prevista per i minori di 12 anni)

Per chi ha un'età maggiore di 12 anni, per chi non è analfabeta e per chi non ha impossibilità fisica documentata, è prevista anche la firma digitalizzata nella seconda pagina del libretto.

Dal 2014, inoltre, non esiste più la tassa annuale di 40.29 euro per il passaporto ordinario.

Quando fare rinnovo del passaporto o il rilascio di uno nuovo

Secondo le informazioni riportate sul sito della Polizia di Stato e sul sito della Farnesina, bisogna chiedere un nuovo rilascio del passaporto in questi casi:

  • Quando è scaduto dopo i 10 anni di validità. Dal 2013 in poi, infatti, la validità è decennale e al termine è necessario chiedere il rilascio di un nuovo passaporto.
  • Quando è stato smarrito, rubato o se non ha più pagine a disposizione.
  • Nel caso in cui si viaggi in un Paese in cui è previsto per l'espatrio una validità maggiore di 6 mesi dopo il rientro in Italia. Sul sito della Farnesina e in particolare su Viaggiaresicuri si possono ottenere tutte le informazioni. Se si prevede un viaggio in questi luoghi, meglio chiedere per tempo il rilascio di un nuovo passaporto.

Come chiedere il rilascio di un nuovo passaporto

Per poter chiedere il rilascio del passaporto, bisogna prendere appuntamento presso la Questura o gli uffici di Polizia predisposti, così come la Stazione dei Carabinieri. Si può accedere al portale dedicato tramite SPID o CIE, per poter prenotare il proprio appuntamento ed evitare file. I documenti da avere con sé di solito sono i seguenti:

  • Domanda di rinnovo o di rilascio, con modulo stampato della richiesta passaporto (accertarsi che sia il modulo per maggiorenni)
  • Marca da bollo da 73.50 euro, che si può acquistare da una rivendita di valori bollati o dal tabaccaio (l'importo è cambiato dal 2014)
  • 2 fotografie recenti per passaporto, che devono essere identiche e nitide
  • Copia del versamento su conto corrente postale di 42,50 euro come "importo per il rilascio del passaporto elettronico di 32 pagine". Il versamento va fatto con bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del tesoro, che si possono trovare presso gli uffici postali di Posteitaliane già pre compilati.
  • Carta di identità o altro documento di riconoscimento in corso di validità (portare con sé anche una fotocopia del documento)
  • Se lo si ha, il vecchio passaporto scaduto.
  • In caso di smarrimento o furto del vecchio documento, bisogna avere con sé la denuncia.

Come richiedere un passaporto per i minori

A differenza di quanto avveniva in passato, quando i figli minorenni erano inclusi nel passaporto dei genitori, oggi ogni cittadino italiano, anche minore di 18 anni, ha bisogno del suo personale passaporto.

Per poter chiedere il passaporto per il proprio figlio deve essere presente l'assenso firmato dell'altro genitore. La firma va apposta davanti al Pubblico Ufficiale oppure si può allegare una fotocopia del documento del genitore assente firmato in originale con dichiarazione di assenso all'espatrio.

Il procedimento di richiesta del passaporto è il medesimo per i maggiorenni, fermo restando che i minori di 12 anni non possono firmare e non possono rilasciare impronte digitali. Inoltre è bene accertarsi di scaricare i moduli corretti per la richiesta del passaporto per i minorenni.

Quanto tempo ci vuole per ottenere il passaporto

Bisogna sempre considerare i tempi tecnici della burocrazia e accertarsi che si possa avere il passaporto giusto in tempo per poter partire in tutta sicurezza. I posti per gli appuntamenti potrebbero non essere molti e dobbiamo ricordare che per ogni appuntamento si può fare un solo passaporto. Quindi in caso di richieste di passaporto per una famiglia intera, bisogna prendere appuntamenti per ogni singolo componente.

Viste le tempistiche di prenotazione di appuntamento e di rilascio, è quindi meglio partire sempre con largo anticipo, anche se esistono casi di comprovata urgenza in cui è più facile ottenere un passaporto velocemente. I motivi, che devono essere regolarmente documentati, sono i seguenti:

  • motivi di lavoro
  • motivi sanitari
  • motivi di viaggio turistico

I tempi di rilascio del passaporto sono variabili. Si va da un paio di giorni a un mese nel periodo di maggiore richiesta, anche se di solito in una settimana o 10 giorni si ha il passaporto nuovo di zecca.

Il passaporto va ritirato di persona in questura. Ma si può scegliere anche la spedizione tramite Poste Italiane al costo di 8.20 euro. In questo caso, però, mettete in conto il fatto che potreste non riceverlo subito.

Durata del passaporto elettronico

La durata del passaporto elettronico è diversa a seconda dell'età:

  • maggiorenni: validità di 10 anni dal momento dell'emissione
  • da 3 a 18 anni: validità di 5 anni dal momento dell'emissione
  • da 0 a 3 anni: validità di 3 anni dal momento dell'emissione

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione