LAVANDERIA

Come rimuovere le macchie di uova dai vestiti

Sporcarsi con l'uovo quando si cucina è abbastanza normale, così come sporcarsi quando si mangia. Sono macchie complesse, perché ricche di proteine che reagiscono (negativamente) al calore.
LEGGI IN 1'

Le uova lasciano delle macchie simili a quelle dell’olio. Sono ricche di proteine, ma potrebbero contenere anche altri ingredienti. Qual è l’errore che non devi mai compiere? Non usare mai acqua calda perché cuoce le proteine ​​rendendo la macchia più difficile da rimuovere.

Usa un coltello o un cucchiaio smussato per sollevare il più possibile la materia solida dal tessuto. Non strofinare con un tovagliolo o un panno perché spingerai la macchia più in profondità nel tessuto o la allargherai. Se non riesci a immergere immediatamente la macchia in acqua fredda, tampona la macchia con un panno bianco o un tovagliolo di carta imbevuto di acqua naturale.

Mentre immergi la macchia d'uovo in acqua fredda, usa una spazzola a setole morbide per strofinare leggermente per rimuovere eventuali particelle dell'uovo. Dopo l'ammollo in acqua fredda, puoi affrontare gli altri componenti della macchia come il burro o la maionese.

A questo punto puoi applicare uno smacchiatore. La pazienza è la chiave. Lascia agire lo smacchiatore per almeno quindici minuti per sciogliere l'olio dal tessuto prima del lavaggio seguendo le indicazioni  consigliate sull'etichetta di cura.

Se la macchia d'uovo è secca o vecchia, grattare o spazzolare via la materia incrostata, quindi immergere in una soluzione di miscela di candeggina a base di ossigeno e acqua tiepida. Lascialo in ammollo per almeno un'ora e poi lava come al solito. È un procedimento sicuro da usare per tutti i tessuti lavabili - bianchi e colorati - ad eccezione di seta, lana e qualsiasi cosa rifinita con pelle.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione