BELLEZZA

Cellulite, conosci tutti i tipi di buccia d’arancia?

Contrastare la cellulite può non essere semplicissimo. Se vuoi finalizzare i tuoi sforzi, devi prima di tutto comprendere che tipo di ritenzione idrica hai, da che cosa è provocata e solo così puoi affrontarla correttamente.
LEGGI IN 1'

La cellulite è democratica e colpisce numerose persone, anche quelle magre, quelle che fanno sport e anche gli uomini. Se vuoi davvero però combattere la buccia d’arancia devi assolutamente comprendere quale sia il tuo tipo di ritenzione idrica. Per facilitarti il compito, puoi distinguere in quattro stadi.

La cellulite compatta: si manifesta tra chi ha un buon tono muscolare. La cellulite è di tipo compatto ed è semplice da eliminare. Bevi tanta acqua e riduci il sale.

La cellulite edematosa: è meno profonda, ma più dolorosa. È causata da ristagno di liquidi e di conseguenza da una cattiva circolazione. La pelle è poco elastica e non omogenea.

La cellulite molle o flaccida: è tipica di chi oscilla spesso di peso, può colpire le gambe come le braccia. Ha un aspetto noduloso e questi nodi cellulitici sono detti anche noduli sclerotizzati e sono composti da fibre di collagene indurite.

La cellulite fibrosa: è la più profonda, possiamo definirla acuta ma anche cronicizzata. In questo caso il collagene forma dei lunghi tessuti intrecci di fibre non elastiche che somigliano a delle radici. Per combatterla, si raccomanda un esercizio delicato e senza impatto come andare in bicicletta, camminare o nuotare. Le calze a compressione possono aiutare, così come la doccia con acqua calda e fredda alternata e integratori venotonici come ginseng, ruscus e ippocastano, che aiutano a rafforzare le pareti venose.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione