BAGNO

Come pulire e lucidare le mattonelle del bagno

LEGGI IN 2'

Come pulire e lucidare le mattonelle del bagno? Vedere le mattonelle lucide e senza aloni né muffa, ci dà un senso di pulito e di ordine in un ambiente caratterizzato dall'umidità e dall'uso quotidiano.

Quando pulisci il bagno, puoi passare un panno di microfibra o un panno spugna, umidi, sulle piastrelle e asciugare con un panno asciutto. Con questa operazione, elimini le gocce di acqua e gli aloni.

Per i punti più critici, ad esempio quelli vicini al wc, o comunque periodicamente per tutte le piastrelle, opta per una spruzzata di un detergente disinfettante e anticalcare per il bagno o un prodotto multiuso. Lascia agire per un un quarto d'ora circa e risciacqua o asciuga con un panno, in base alle istruzioni, da leggere e seguire per la pulizia e per il tempo di posa che potrebbe essere minore. In generale, non usare prodotti troppo aggressivi e non eseguire una pulizia profonda troppo spesso, per non rovinare il rivestimento delle piastrelle. Infatti, per la frequenza della pulizia con il detergente e la scelta del prodotto, puoi valutare in base ai materiali.

Un rimedio della nonna per pulire e lucidare le mattonelle del bagno, è preparare una miscela di acqua e aceto bianco. La metti in uno spruzzino e la fai agire sulle piastrelle, quindi risciacqui e asciughi.

Al posto dell'aceto, puoi mettere anche un po' di succo di limone o l'acido citrico o l'alcool o il bicarbonato, altrettanti rimedi popolari per la pulizia del bagno.
In ogni caso, fai una prova per verificare che ingredienti e prodotti non danneggino le mattonelle.

E per la pulizia, puoi usare anche il vaporetto o pulire le piastrelle dopo la doccia, quando il vapore ha avuto il tempo di agire sulle mattonelle e sulle fughe.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione