TRUCCHI E SOLUZIONI

Come pulire auricolari in-ear nella maniera corretta

LEGGI IN 2'

Oggi viviamo una sorta di simbiosi con cuffiette e auricolari per comunicare, chattare via smartphone, e ascoltare musica. Non potremmo più farne a meno per rimanere sempre in contatto e rilassarci: l’importante è averne cura e pulirli regolarmente. Ecco i vari passaggi per pulire gli auricolari in-ear correttamente.

- Se si tratta di auricolari in-ear togliere provvisti di gommini protettivi removibili, metterli in miscela acqua e sapone e lasciala asciugare all’aria aperta.

- Se sono provvisti di filo attaccato a smartphone, tablet, ipod, sfilare il jack, e se hanno un pulsante di accensione spegnerlo.

- Eliminare polvere soffiare e poi per eliminare residui strofinarli via con uno spazzolino da denti asciutto per eliminare il grosso dei residui ormai secchi.

- Passare lo spazzolino sfregando un movimento circolare. Fare attenzione a togliere i residui senza spingerli nell’apertura degli auricolari. Se l’apertura è stretta e le setole dello spazzolino non riescono a fare un buon lavoro, usare uno stecchino asciutto e pulito per sollevare grasso ed eventuale cerume sui bordi.

- Se gli auricolari sono molto sporchi, preparare una miscela di acqua e qualche goccia di sapone liquido per mani in una ciotola: mescolare per rendere il mix omogeneo.

- Prendere un panno in microfibra e inumidirlo con la miscela. Passarlo intorno sulle parti che non vengono a contatto direttamente con l’orecchio evitando di bagnare le aperture da dove fuoriesce il suono, perché bagnarle rovinerebbero gli auricolari.

- Pulire delicatamente anche i cavi mantenendo il panno tra dito pollice, indice e medio.

- Usare un panno asciutto per eliminare ogni residuo di acqua sulle cuffiette. Quindi sistemarle in una zona che presenti un po’ di ventilazione per ultimare l’asciugatura, evitando fonti di calore come asciugacapelli per velocizzare il passaggio che può rovinare fili e componenti in plastica.

- Ricordarsi di fare quest’operazione ogni due o tre settimane e di riporli una volta usati in un luogo asciutto e pulito, meglio ancora se in un contenitore apposito.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta