TRUCCHI E SOLUZIONI

Come pulire l’argento annerito per farlo risplendere: 7 rimedi

LEGGI IN 2'

Pulire l’argento annerito ti consente di farlo risplendere e di vedere gli oggetti di nuovo lucidi e brillanti. Tuttavia, non sempre lucidare l’argento è una buona idea, soprattutto quando si tratta di oggetti antichi e da collezione perché il valore e la bellezza risiedono nella patina del tempo.

In generale, per togliere l’ossido dall’argento e lucidarlo, usa panni morbidi, come quelli di cotone, ed evita la lana.

 

Come pulire l’argento annerito per farlo risplendere: 7 rimedi

Vediamo come effettuare la pulizia dell’argento opaco con rimedi della nonna e prodotti:

1) In commercio trovi i prodotti appositi per l’argento e i metalli. In genere, basta metterli su un panno soffice e distribuirli sulle superfici, quindi ripulisci gli oggetti con un altro straccio pulito. Comunque, applicali secondo le istruzioni;

2) Ricopri le aree da pulire con un po’ di yogurt bianco, lasci in posa e risciacqua;

3) Applica lo stesso metodo, ma con il dentifricio bianco, un trattamento da fare, però, una tantum in quanto può essere aggressivo e danneggiare l’argento;

4) Per togliere il nero dall’argento, fai una pappetta con acqua e bicarbonato: la stendi sugli oggetti e chiudi il trattamento con il risciacquo e l’asciugatura.

5) Per pulire l’argento annerito in modo naturale, tieni in ammollo gli oggetti nell’acqua di cottura delle patate che hai lessato;

6) Un altro rimedio della nonna per pulire l’argento annerito e ossidato è fare la pulizia con acqua e aceto;

7) In alternativa, puoi combinare acqua, bicarbonato e sale.

In ogni caso, prima della pulizia, prova il rimedio scelto su un piccolo punto.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione