GIARDINAGGIO

Come proteggere il tuo giardino dai temporali

Il vento e la pioggia possono danneggiare le piante, soprattutto quelle di grandi dimensioni che spesso non vengono potate adeguatamente. Ecco quindi qualche consiglio per prevenire questo problema, che potrebbe essere grave non solo per il giardino.
LEGGI IN 2'

I temporali estivi sono sempre più frequenti e sempre più violenti e purtroppo possono rovinare il tuo giardino. Come si può proteggere? Considera che il temporale fa danni, ma non solo. Per esempio. L'aria è piena di azoto, ma le piante non possono assorbirlo direttamente dall’aria.  Lampi e pioggia permettono a questo gas di penetrare nel terreno dove le piante possono assorbirlo. Ecco perché i prati, i giardini e i paesaggi sembrano così verdi dopo un temporale.

Troppo spesso valuti il danno ad alberi e arbusti solo dopo i temporali, quando dovresti effettivamente ispezionarli regolarmente per assicurarti che non vengano danneggiati in caso di maltempo. Rami morti, rotti, indeboliti o danneggiati possono causare gravi danni a cose e persone quando cadono a terra da forti venti o forti piogge. Se gli alberi e gli arbusti vengono potati regolarmente, gran parte di questo danno può essere evitato.

Se ti trovi in ​​una zona con forti venti o frequenti tempeste, dovresti picchettare alberi piccoli e giovani. Per prevenire gravi danni meteorologici alle piante, dovresti  legare i rami interni con collant in modo che non si spezzino nel mezzo sotto il forte vento e la pioggia. Le piccole piante che tendono a piegarsi nel vento e nella pioggia, come le peonie, possono essere coperte con un secchio o un altro contenitore robusto e di grandi dimensioni. Assicurati di appesantire questo contenitore con mattoni o massi per assicurarti che non voli via con il vento e rimuovi il contenitore immediatamente dopo che è passata la minaccia del maltempo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione