ORTO E GIARDINO

Come piantare cipolle in vaso da scarti o germogli: i passaggi facili

LEGGI IN 2'

Ci piacerebbe far crescere gli ortaggi ma non disponiamo di un terreno e siamo poco pratici? Proviamo a sperimentare con un ortaggio semplice da coltivare in vaso come la cipolla.

Abbiamo bisogno di cipolle da tenere in dispensa e usare quotidianamente per cucinare le nostre pietanze? Ecco come averle sempre disposizione. Basta piantarle nel corso dell'anno ma meglio in primavera, sfruttando scarti o germogli.

Tagliare via una fetta di cipolla  dalla parte della radice spessa un paio di centimetri e eliminare la buccia.

Preparare un vasetto di acqua piena fino all’orlo e sistemarvi la fetta di cipolla in modo che non entro in acqua ma sia postata sul bordo. Dopo qualche giorno vedremo i primo germogli cresciuti alla radice.

Quindi sistemarla in un vaso, con la buccia a contatto del terriccio. Poi ricoprire con qualche centimetro di terra che dobbiamo impegnarci a mantenere umida nel tempo.

Posizionare il vaso all’esterno o vicino a un davanzale soleggiato. Passati  quattro o cinque giorni la cipolla inizierà a crescere. Dopo tre settimane vedremo i germogli

A questo punto trapiantarli in un nuovo vaso profondo almeno 30 centimetri e a circa 20 centimetri di distanza l’uno dall’altro con la parte della radice interrata e i germogli fuori dal terriccio. Nel caso i germogli fossero doppi tagliarli a metà in corrispondenza della parte bianca per dare vita a due piantine. 

Nel casi avessimo cipolle germogliate da un po’ e quindi inutilizzabili in cucina possiamo trapiantarle con la radice rivolta verso il terriccio eliminando la parte più esterna. A questo punto, sia nel primo caso che nel secondo, non resta che attendere la trasformazione in nuovi bulbi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione