INTORNO AI FORNELLI

Come misurare la farina

Nelle ricette, soprattutto quelle dei dolci, la precisione è fondamentale. Qui trovi qualche suggerimento per misurare correttamente la farina, per creare eccedenze che possono alterare gli equilibri.
LEGGI IN 2'

Probabilmente non ti sei mai soffermata troppo a pensare come devi misurare la farina. Prendi la bilancia e il resto viene da sé.  La verità è che esiste un modo corretto di misurare la farina e se stai solo immergendo il tuo misurino in un sacchetto di farina e lo raccogli, dispiace dirti che stai sbagliando.

La cottura è una scienza. Se modifichi le proporzioni degli ingredienti, a volte anche solo un po', la tua ricetta potrebbe non venire bene. Uno dei più grandi errori che le persone commettono nella cottura al forno è misurare la farina in modo errato, il che può portare a prodotti da forno secchi, densi o duri. Come si fa?

Potresti utilizzare la tazza o la paletta per misurare la farina. La tazza (1 cup, per gli inglesi) equivale a 120 grammi. La verità è che se riempi il misurino o la tazza e poi comprimi la farina con un cucchiaio o scarti l’eccedenza senza prestare attenzione potresti avere un peso maggiore o minore di diversi grammi (20/30 grammi). Per essere precisa, devi:

  • Mescola o agita un po’ la farina nel sacchetto: potrebbe essersi compattata per l’umidità
  • Aggiungi la farina al misurino un cucchiaio alla volta.
  • Riempire fino a quando il misurino è traboccante.
  • Usa un bordo piatto come un coltello o un dito per spazzare la parte superiore del misurino, lasciando che la farina in eccesso ricada nel sacchetto o nel barattolo.

Così dovresti raggiungere una misurazione abbastanza perfetta. Altra cosa importante: usa una bilancia digitale. Quelle analogiche tendono ad avere un margine di errore decisamente troppo elevato.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione