BENESSERE

Come mai devi sempre fare pipì nel cuore della notte

Alzarsi di notte nel cuore della notte per fare la pipì è un'esperienza comune ma anche fastidiosa, perché interrompe il sonno. Ecco dunque qualche consiglio per comprendere quali sia la causa e come superarla.
LEGGI IN 2'

Una notte di sonno senza interruzioni, talvolta, sembra un'utopia. Se non soffri di insonnia o non hai un bambino disturbatore, potrebbe succedere che tu debba fare la pipì. Per quale motivo ti svegli per urinare? Quando dormi, l'aumento del flusso sanguigno verso i tuoi reni può accelerare la produzione di urina. Quindi, se ti svegli a causa di una qualsiasi altra ragione che non ha nulla a che fare con la tua vescica, non avrai comunque problemi a produrre urina se decidi di andare in bagno. Ma se il motivo della sveglia, è proprio la pipì allora devi riflettere sulle cause.

Bevi troppa acqua prima di andare a letto. Bisognerebbe smettere di bere acqua due ore prima di andare a letto e ovviamente svuotare la vescica prima di stendersi.

Bevi troppa caffeina prima di dormire. Sia l'alcol sia la caffeina possono aumentare la produzione di urina. Bisognerebbe evitare la caffeina, così come la teina, dalle 18, inoltre dovresti smettere di bere alcolici almeno tre ore prima di andare a letto.

Hai un'infezione. Potresti avere un'infezione del tratto urinario. In questo caso, la minzione può essere accompagnata da bruciore o dribbling o disagio.

Gambe gonfie. Soffri di ritenzione idrica. Può succedere che quando ti sdrai subentri lo stimolo della pipì. Alzare le gambe un paio d'ore prima di andare a letto. Ciò aiuterà il fluido nella metà inferiore a scorrere verso l'alto, e così ti permetterà di fare la tua pipì prima di andare a letto.

Sei incinta o hai cisti ovariche. Una vasta gamma di condizioni, tra cui polipi uterini, cisti ovariche o tumori uterini e ovarici, può causare un aumento di volume di ovaie e utero. Se sono troppo grandi, possono premere sulla vescica e farti sentire come se dovessi fare pipì tutto il tempo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta