PULITO IN 7 PASSI

Come lavare le scarpe da trekking per averle come nuove

LEGGI IN 2'

Con l'arrivo della stagione più calda, le nostre attività all'aperto diventano più frequenti e regolari. Soprattutto se amiamo le scarpinate nella natura, battendo percorsi e sentieri immersi nel verde, l'abbigliamento e l'attrezzatura non possono che essere adeguati al tipo di ambiente che andremo ad esplorare. In tutto questo, le scarpe da trekking sono certamente il capo su cui puntare maggiormente per il giusto confort durante camminata ed eventuale arrampicata.

Ma attenzione, perché la cura e la "manutenzione" dei nostri scarponcini è essenziale per averli sempre pronti alla calzata e soprattutto per farli durare più a lungo nel tempo. Per farlo, prevediamo una pulizia regolare e un lavaggio periodico, che ci permettano di averli sempre splendendi e come nuovi.

La pulizia regolare

Dopo ogni scarpinata è essenziale rimuovere le eventuali tracce di sabbia o terriccio rimasti attaccati alla suola o sulla tomaia. Non è necessario mettere le scarpe ammollo in acqua, ma basta spazzolarle bene ed eventualmente eliminare le macchie con un panno appena umido o con uno spazzolino da denti. Se il materiale delle scarpe da trekking è goretex o pari tessuto tecnico waterproof, possiamo sciacquarle con la canna dell'acqua.

Togliamo i lacci o allentiamoli sempre per far asciugare la suola dal sudore all'aria. In questo modo faremo in modo che l'umidità non intacchi le pareti interne degli scarponi e non si formino muffe. Se possibile togliamo la soletta e lasciamola al sole per una mezz'ora.

Come lavare le scarpe da trekking

Se le nostre scarpe sono in tessuto lavabile in lavatrice, quindi non pelle, ma fibre tecniche, possiamo togliere i lacci e la soletta, eliminare le tracce di sporco con una spazzola dalla suola e inserire gli scarponi in un sacchetto per il lavaggio a macchina.

Usiamo il ciclo della lavatrice adatto alle scarpe. In alternativa possiamo versare un catino con acqua e sapone neutro e immergerle, strofinando con un panno di spugna le parti sporche. Sciacquiamole e lasciamole asciugare bene con della carta di giornale inserita all'interno e poi senza, per far arieggiare anche la suola.

In caso di scarpe da trekking in pelle, usiamo un panno umido per pulire solo la tomaia esterna. In ogni caso, quando le scarpe sono ancora umide, spruzziamo all'interno un prodotto impermeabilizzante e, in caso di scarpa in pelle, applichiamo anche all'esterno una crema siliconica che mantiene stagna la tomaia. Attenzione ad usare sempre e solo prodotti adatti al tipo di materiale di cui sono fatte le scarpe.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta