2019/08/26 03:37:2234630
2019/08/26 03:37:2234027

LAVANDERIA

Come lavare un piumino in lavatrice senza rovinarlo

LEGGI IN 2'

Come lavare un piumino in lavatrice? Il compito si ripresenta ogni anno periodicamente, soprattutto tra l’inverno e la primavera quando facciamo il cambio di stagione dell’armadio.

Innanzitutto, prima di mettere il piumino in lavatrice, non dimenticare di togliere eventuali accessori come un pellicciotto. Rischiamo, infatti, di ritrovarci con l’elemento rovinato dal lavaggio.

Come lavare il piumino in lavatrice, il lavaggio
Per l’indumento invernale, in genere possiamo impostare un lavaggio a 30 gradi per sintetici o delicati, in base al materiale del nostro capo.

La centrifuga sarebbe utile per velocizzare i tempi dell’asciugatura, ma leggi sull’etichetta se puoi farla e, tra le indicazioni, controlla anche la temperatura massima e il tipo di lavaggio. In genere, per i piumini, il candeggio non si può fare.

Come lavare il piumino in lavatrice, l’asciugatura
Alcuni piumini possono essere messi nell’asciugatrice, altri no, quindi consulta l’etichetta. Se questo tipo di asciugatura viene sconsigliato o non hai l’elettrodomestico, puoi farlo asciugare naturalmente.

Appendilo dalla fodera per non lasciare i segni delle mollette, una volta da sopra e una volta da sotto per favorire un’asciugatura omogenea,  a meno che non ci siano indicazioni specifiche.

Alcune case produttrici, infatti, consigliano di stenderlo in orizzontale o di posizionarlo vicino a una fonte di calore senza posizionarvelo direttamente.

Ad ogni modo, facciamo asciugare alla perfezione il piumino. Ogni tanto scuotiamolo con delicatezza e muoviamo le varie parti in modo da spostare le piume perché ritornino al loro posto tra le impunture. Appena uscito dalla lavatrice, infatti, l’indumento si presenta striminzito ma, a mano a mano che si asciuga e spostando le piume, riprenderà il suo aspetto soffice.

Abbiamo visto le indicazioni generali per il lavaggio del piumino in lavatrice, ma, prima di passare all’azione, controlla l’etichetta e le indicazioni di lavaggio e asciugatura del produttore, per essere sicura di lavarlo nel migliore dei modi senza rovinarlo. Qui trovi il significato dei simboli.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione