2018/12/12 03:02:318914

LAVANDERIA

Come lavare i cuscini in memory foam senza rovinarli

LEGGI IN 2'

I cuscini fatti in memory foam sono la piccola rivoluzione degli ultimi anni. Danno un sostegno molto più efficace rispetto a quelli in altri materiali, migliorando la salute del collo. Non solo, dormire su questo tipo di prodotti rende anche più confortevole in sonno, ci permette di riposare meglio e di svegliarci senza quei doloretti fastidiosi alla nuca, in quanto la schiuma poliuretanica di cui sono fatti segue i movimenti della testa in ogni momento.

La tecnologia memory foam, ad oggi usata appunto per cuscini e materassi hi-confort, in realtà fu inventata e sviluppata dai ricercatori della NASA già negli anni 60. La ricerca era nata dal desiderio e dall'esigenza di fornire agli astronauti un migliore assetto posturale durante i loro viaggi spaziali.

I lati positivi di questo speciale materiale si scontrano però con una domanda che un po' tutti ci facciamo, ossia come lavare i cuscini in memory foam senza rovinarne la struttura. Il quesito è importantissimo, in quanto una pulizia sbagliata o troppo aggressiva può comportare un prolasso delle fibre interne, compromettendone l'efficacia.

Una cosa fondamentale da sapere è che, rispetto ai cuscini normali con imbottitura in lana, piuma o poliestere, quelli in memory foam hanno meno bisogno di lavaggi, in quanto sono solitamente già trattati per resistere ad eventuali proliferazioni batteriche e acari della polvere. Questo non significa tuttavia dimenticarsi della pulizia, ma ridurla fondamentalmente all'essenziale.

Per lavare i cuscini in memory foam iniziamo togliendo la fodera di copertura, che va lavata seguendo le indicazioni presenti sull'etichetta. Solitamente si consiglia un lavaggio a mano a temperature basse, ma ogni prodotto è diverso dall'altro ed è bene attenersi ai suggerimenti della casa produttrice.

La struttura interna può invece essere deodorata e sanificata in modo molto semplice, appoggiando il cuscino su un telo di lino, accertandoci che la struttura non sia umida e coprendolo con del semplice bicarbonato di sodio. Lasciamo agire per circa un'ora, poi aspiriamo bene con l'aspirapolvere dotata di beccuccio giusto.

Se il cuscino presenta macchie creiamo una soluzione con acqua e sapone delicato, immergiamo un pannetto di spugna all'interno, strizziamo bene e poi strofiniamo delicatamente dove serve per eliminare la macchia. Finita questa operazione passiamo un panno inumidito con sola acqua per eliminare ogni traccia di detergente. Facciamo asciugare il memory foam all'aria, ma evitiamo di lasciarlo vicino a fonti di calore o al sole per evitare che si rovini.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione