POLLICE VERDE

Come coltivare i pomodori nel sacco: 8 consigli utili

LEGGI IN 2'

Coltivare i pomodori nel sacco è facile. In base ai materiali, questo tipo di contenitore tende a far defluire l’acqua e a far circolare l’aria nel terriccio, inoltre è leggero. Per la scelta, puoi anche considerare il divertimento dell’orto da coltivare insieme ai bambini e l’impatto estetico dei sacchi, da posizionare sul balcone, nell’orto o in giardino.


Come coltivare i pomodori nel sacco: 8 consigli utili
Ecco le indicazioni pratiche per la coltivazione dei pomodori nei sacchi:

1) In primavera, prendi un sacco per la coltivazione, che trovi in commercio, o un sacco di stoffa come la juta e vi versi la terra;

2) Inserisci la piantina di pomodoro e versa altra terra fino a riempire il sacco, ma non del tutto. Comprimi la terra intorno alla piantina;

3) Metti il sacco in una bacinella piena d'acqua per un paio di ore di modo che la piantina possa assorbire l'acqua di cui ha bisogno;

4) Per coltivare i pomodori nel sacco, puoi fare una pacciamatura di qualche centimetro sul terriccio, ad esempio con foglie sminuzzate, erba, paglia in base alla varietà;

5) Posiziona il sacco con i pomodori in una zona soleggiata;

6) Per la coltivazione, annaffia con regolarità;

7) Valuta di posizionare delle canne o dei sostegni nel sacco per fissarvi le piantine dei pomodori quando crescono;

8) Un altro metodo per coltivare i pomodori nel sacco è usare il sacco del terriccio, fatto con un buon materiale non tossico, e fare dei buchi sulla parte inferiore per far defluire l’acqua, e sulla parte superiore per poter inserire le piantine.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione