CURARE LE PIANTE

Come coltivare un ananas in vaso

LEGGI IN 2'

L’ananas è un frutto delizioso, noto per le sue proprietà diuretico e per la capacità di bruciare i grassi. Fa parte della famiglia delle bromelie ed è facile da coltivare, quindi può essere anche un’ottima pianta da appartamento. La buona notizia è che non è necessario vivere in un ambiente tropicale o costruire una serra elegante per coltivare piante di ananas in casa. Come si fa?

Usa un coltello affilato per tagliare la parte superiore dell'ananas, ma tienilo abbastanza vicino alla corona. Elimina i frutti ancora attaccati alla corona per evitare che marciscano in seguito. Quindi, stacca alcune delle foglie inferiori dalla base della corona per esporre parte dello stelo e possibilmente piccole protuberanze chiamate primordia della radice. I dossi sono in realtà radici del “bambino” che cresceranno in una nuova pianta.

Lo stelo deve diventare calloso prima di poterlo piantare in un terriccio. Gli ananas sono molto suscettibili alla putrefazione, quindi è essenziale lasciare che l'estremità tagliata si asciughi prima che sia piantata. Questa parte può richiedere un paio di giorni. Quindi, quando il fondo della parte superiore dell'ananas è asciutto al tatto, puoi metterlo in vaso.

Un vaso da 20 cm è perfetto per coltivare una pianta di ananas. Per aiutare la pianta a radicarsi più velocemente, immergi l'estremità callosa nell'ormone radicante prima di metterlo in vaso. Posiziona lo stelo a circa 2/3 cm di profondità nel terriccio e compatta saldamente il terreno attorno ad esso.

Il terreno deve essere mantenuto leggermente umido fino allo sviluppo delle radici. Tuttavia, sii paziente: possono essere necessari fino a due mesi prima che le radici crescano. Per aiutare a ridurre la perdita di umidità dalla pianta radicante, mettila in un grande sacchetto di plastica trasparente che puoi sigillare liberamente nella parte superiore. Il sacchetto di plastica mantiene alta l'umidità mentre la pianta mette le radici. Posizionala in una stanza con luce intensa e indiretta.

Una volta che la pianta si è stabilizzata, puoi rinvasarla in un vaso più grande, usando un mix adatto anche ai cactus. Posizionala in un'area in cui può ricevere almeno sei ore di luce solare intensa e indiretta ogni giorno. Innaffia la pianta solo quando il terreno si asciuga e concimala due volte al mese con un fertilizzante generico per piante da interno. Puoi anche posizionarla all'aperto in una zona ombreggiata, ma dovrà svernare al chiuso.

Possono essere necessari tre anni prima che la tua pianta indoor produca frutti. E non ti aspettare gli ananas che potresti comprare in negozio. Sarà comunque un’esperienza emozionante.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione