GUIDE ECO

Come calcolare l'impronta ecologica

LEGGI IN 2'

Ogni nostra azione ha un impatto sull'ambiente. Molto spesso non siamo consapevoli del fatto che i nostri gesti e le nostre scelte possono influire pesantemente sull'ecosistema in cui viviamo e, più in generale, sull'intero pianeta. L'impronta ecologica è proprio un indicatore che svela qual è il nostro impatto sulla Terra, quante risorse naturali sfruttiamo ogni giorno, quanti sprechi facciamo e quanto siamo poco sostenibili.

Cos'è l'impronta ecologica

L'impronta ecologica è l'indicatore che misura il nostro impatto sull'ambiente. E in particolare misura quanto mare e quanta terra sono necessari per poter assorbire i nostri rifiuti, assorbire le emissioni prodotte dalle attività umane e rigenerare le risorse che ogni giorno consumiamo. Si può calcolare a livello globale, nazionale, locale o per ogni singola famiglia. L'impronta ecologica ci consente di scoprire quanti pianeta come il nostro servono all'umanità per continuare con uno stile di vita che non è più sostenibile. Come non sono più sostenibili le scelte che siamo abituati a fare.

Si è iniziato a parlare di impronta ecologica solo agli inizi degli anni Novanta, grazie agli scienziati William Rees e Mathis Wackernagel. Ma come si calcola? Il calcolo da fare in realtà è molto semplice. Si devono infatti confrontare le risorse naturali consumate con lo spazio che occupa e il rapporto viene espresso in chilogrammi per ettari (kg/ha).

Ognuno di noi avrebbe a disposizione al massimo un'impronta di 1,7 ettari per poter dire effettivamente di avere comportamenti sostenibili. Superato questo limite, bisogna rivedere le proprie priorità. E iniziare fin da subito a ridurre la propria impronta ecologica.

Online esistono molti siti e molte app che consentono di calcolare la propria impronta ambientale semplicemente inserendo alcune informazioni sul nostro stile di vita. Così da capire se abbiamo abbracciato nei fatti la sostenibilità o lo stiamo facendo solo a parole. Prova a verificare la tua impronta sul sito del Global Footprint Network.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione