PSICOLOGIA

Come aiutare un amico che si sente solo

Avere un amico che soffre di solitudine significa dover fare uno sforzo in più, per fargli capire che la percezione è sbagliata, che ci sei. E come si fa? Devi cercare di essere pro attivo e coinvolgerlo nella tua vita.
LEGGI IN 2'

La solitudine è una pessima compagnia e può colpire chiunque in qualsiasi momento. Che cos’è? È la sensazione prolungata di isolamento sociale o emotivo, in cui una persona si sente divisa o separata da coloro che la circondano.

Questi sentimenti sono solitamente accompagnati da disgusto di sé, bassa autostima e fiducia in se stessi e inadeguatezza generale. La solitudine continua o cronica può colpire qualsiasi tipo di persona, anche quelle più estroverse ed estroverse.

Se hai un amico o un parente che ritieni soffra di solitudine, ecco alcuni modi in cui puoi provare attivamente ad aiutare:

  • Impegnati nei loro interessi e hobby. Chiedi loro di fare qualcosa che vogliono fare
  • Chiedi, ascolta e ascoltali veramente. Non interromperli: lasciali parlare davvero
  • Aiuta anche nei modi più piccoli, come un quotidiano "Hey!" o "Spero che tu ti senta bene!"
  • Fai domande e impara a conoscerle oltre il livello superficiale. Capire cosa li fa "spuntare"
  • Sii ottimista con loro, sii forte. Anche se va bene ascoltare la loro solitudine, incoraggiarli e ispirarli
  • Coinvolgi gli animali! Innumerevoli studi hanno scoperto che gli animali possono aumentare le nostre emozioni, rendendoci più rilassati e gioiosi
  • Aiutali a stabilire una scala di obiettivi. Non limitarti a dare loro speranza: mostra loro una via d'uscita verso una vita più appagante, anche se è semplice come andare in palestra tutti i giorni
  • Fagli sapere che sei disponibile. Non tutte le persone sole sono disposte a provare a fare cose nuove con te, anche solo a parlare. Ma anche il piccolo atto di dire "Sono qui se hai bisogno di me" può davvero aiutare

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione