NOTIZIE D

Cos'è il chusen, la tecnica giapponese per decorare i tessuti

LEGGI IN 2'

I manufatti orientali sono sempre molto belli, soprattutto quando si parla di tessuti dipinti o decorati in modo artigianale, con la bravura delle mani che lavorano e trattano la teleria che rende davvero unico ogni pezzo. Rientrano in questa categoria i tessuti colorati con il chusen, la tecnica giapponese che prevede una serie di passaggi standard prima di ottenere il giusto risultato.

Ma cos'è il chusen e per quali tipi di prodotti commerciali è usato? Iniziamo col provare a dare una risposta alla prima domanda, raccontando le varie fasi di lavorazioni a cui sono sottoposti cotone e altri materiali per essere decorati.

Quando ci troviamo dinanzi ad un manufatto made in Japan, con una parte in tessuto che ha un disegno seriale, tipo texture a tappeto, con molta probabilità non è stato realizzato dalle macchine di una fabbrica, ma da artigiani esperti nella tecnica del chusen. Questa modalità permette infatti di stampare, mediante un particolare processo, una trama che può poi essere colorata in maniera differente.

Si parte da un tessuto, normalmente di cotone, completamente bianco o comunque molto chiaro, che viene appoggiato sopra ad un tavolo di lavoro specifico, che si chiude a libro. La parte superiore di questo tavolo è una cornice in legno con uno stencil applicato al suo interno.

Il tessuto viene messo sotto questo stencil e si passa uno strato di colla naturale, che darà una "finta" colorazione beige allo sfondo (in realtà la colla crea una copertura delle aree che non andranno colorate successivamente), lasciando invece bianco il disegno dello stencil. A questo punto il tessuto viene coperto con un panno di rivestimento molto leggero e viene data una seconda passata di colla. Ora si appoggia il tutto in una vasca e si copre con della segatura finissima.

Questo è il momento della colorazione vera e propria del tessuto, come si è capito, "al negativo". Se si volessero creare delle zone con colori diversi, la colla dovrebbe essere usata anche per delimitare queste aree. Solo alla fine si versa il colorante che andrà a dare la tonalità o le tonalità che si desiderano.

La fase finale del lavoro è il lavaggio del tessuto con semplice acqua e la stesura per asciugare. La trama decorata così ottenuta può essere usata per abiti, ombrelli, borse e qualunque tipo di oggetto in tela. Per saperne di più sul chusen, di seguito un video che ci mostra questa tecnica nel dettaglio.

 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta