VISO E CORPO

Cerotti idrocolloidali per l'acne: quali sono i benefici?

LEGGI IN 1'

L’acne è una condizione infiammatoria difficile da curare. Hai mai provato i cerotti o le bende idrocolloidali? Sono un trattamento pronto che aiuta nel processo di guarigione. In principio si utilizzavano per i taglietti, oggi invece sono stati promossi anche a terapia contro l’acne.

Che cosa sono

Gli idrocolloidali contengono agenti/proprietà gelificanti con un adesivo flessibile applicato a un supporto come una pellicola per creare una medicazione assorbente, autoadesiva e impermeabile. Li puoi trovare in forme, spessori e dimensioni diverse.

Secondo i dermatologi, le medicazioni idrocolloidali possono essere utilizzate come trattamento spot applicato direttamente sul brufolo. Agiscono sull'inestetismo creando un sigillo protettivo sulla pelle, assorbendo i liquidi in eccesso, come olio e pus, e riducendo l'infiammazione e l’arrossamento della cute. Inoltre, consentono alla pelle di guarire in un ambiente sigillato e umido, accelerando il naturale processo di cicatrizzazione. Un altro vantaggio degli idrocolloidali è che agiscono come una seconda pelle poiché proteggono l'imperfezione, prevenendo il contatto con il resto della pelle del viso e con le mani (che può introdurre batteri e altri contaminanti esterni) o la pizzicatura sul punto, che può aumentare l'infiammazione e rallentare la guarigione.

I cerotti idrocolloidali sono più efficaci quando i brufoli contengono liquido da drenare e sono adatti sia per l'uso diurno che notturno, poiché sono sottili, flessibili e impermeabili.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione