INVERNALI

Casco per lo sci: l'accessorio che devi sempre indossare sulle piste

LEGGI IN 2'

Il casco per lo sci non è un accessorio estetico, ma è ciò che può fare la differenza tra una giornata in sicurezza e una in cui metti costantemente in pericolo la tua vita. Negli ultimi 10 anni, c'è stata una media di 40 morti ogni anno per incidenti sugli sci e sullo snowboard. Di questi, meno del 20 per cento indossava il casco (Associazione nazionale dei comprensori sciistici). Inoltre, una valutazione della Consumer Product Safety Commission ha mostrato che il 40% delle lesioni alla testa legate allo sci o allo snowboard avrebbero potuto essere prevenute o ridotte al minimo con l'uso del casco.

È bene sapere che i caschi in realtà non riducono il rischio di lesioni, ma aiutano a ridurre la gravità delle lesioni prevenendo le fratture del cranio e il sanguinamento intracranico (sanguinamento all'interno del cranio).

Normativa

Il casco è obbligatorio per i minori di 18 anni per la pratica dello sci alpino, dello snowboard, del telemark, della slitta e dello slittino. Chi non rispetta la nuova normativa che obbliga all’uso del casco i minori di 18 anni rischia una sanzione amministrativa da 100 a 150 euro.

Assicurazione

Per tutti gli sciatori invece è diventata obbligatoria l’assicurazione, che copra la propria responsabilità civile per danni o infortuni a terzi. Il gestore dell’impianto dovrà permettere agli utenti di siglare una polizza al momento dell’acquisto dello skipass, anche per un solo giorno. Coloro che non saranno in possesso di tale assicurazione, a partire da gennaio 2022, saranno soggetti al pagamento di una multa dai 100 euro ai 150 e al ritiro dello skipass.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione