TRUCCHI E SOLUZIONI

Cambio di stagione inverno primavera: come organizzare il lavoro in casa

LEGGI IN 2'

Non è un mistero che il cambio di stagione negli armadi sia uno spauracchio che mette in croce chi è addetto al compito. Di tutti i lavori domestici questo è infatti uno dei più lunghi e noiosi, prende tempo, risorse fisiche e mentali e di fatto, alla fine del riordino, sembra quasi che non si sia fatto un granché, visto che l’opera resta celata nel guardaroba.

Ma si sa, due volte all’anno queste grandi manovre ci toccano e il trucco per non perdere la pazienza appresso a svuotamenti, smistamenti e infine riallocazioni varie è di programmare tutto. L’organizzazione del lavoro è infatti la strategia per non perdere tempo, ma anzi farlo fruttare ed essere soddisfatti del risultato.

Il cambio di stagione dall’inverno alla primavera è quello che può risultare più complesso in un certo senso. L’armadio infatti si svuota dei capi più ingombranti, permettendoci di avere più spazio per quelli più esili e leggeri, ma dall’altra parte c’è il problema di stivare quello che non ci serve più per il periodo in corso, in attesa del ritorno del freddo.

Un buon modo per non impazzire con il disordine, visto che sì, dovremo proprio tirare ogni capo fuori dall’armadio, è di acquistare una rella con bastone piuttosto capiente. Lì appenderemo i cappotti, i completi e gli indumenti ingombranti, mentre appoggeremo su letto e comò tutti gli altri, in modo che siano sempre ben visibili.

Acquistiamo, se non le abbiamo, delle scatole di plastica a chiusura a clic, più degli antitarme, anche naturali, da inserire all’interno. Pieghiamo i nostri capi e suddividiamoli nelle scatole in modo che siano poi di facile reperimento quando li andremo a cercare.

I cappotti, se possibile e non si rovinano, proprio come coperte e piumoni, potranno essere sistemati in sacche per sottovuoto, così da avere meno ingombro. Se c’è spazio in un angolo alto dell’armadio alloggiamoli lì per averli sempre a portata di mano, in caso contrario mettiamoli in cantina o ripostiglio, ulteriormente chiusi in scatole di plastica, per proteggerli dai topi.

A questo punto l’armadio è sgombro e pronto ad accogliere le nostre tenute primaverili ed estive, nonché nuovi acquisti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta