COSA MANGI?

Le calorie del riso e come ridurle se siamo a dieta

LEGGI IN 2'

Digeribile e adatto anche a chi soffre di intolleranza al glutine, il riso è uno dei cereali più famosi al mondo e uno dei più presenti nelle culture di vari paesi. In ogni angolo del globo c’è almeno una varietà di questo prodotto che è legata alla tradizione culinaria del luogo, ma anche se non avesse tante ricette famose alle spalle, il culto per questo cibo non cesserebbe.

Il gioiello delle risaie è infatti uno degli alimenti più versatili in cucina, usato per il celebre sushi di fama nipponica, come per i risotti tutti italiani, è anche un cibo medicina. Se infatti abbiamo problemi a livello gastrointestinale, il riso bollito è quello che serve per astringere e dare sollievo, ma è anche l’alimento più light e nutriente per chi, dopo una malattia debilitante, ricomincia a mangiare.

Non solo, visto che anche chi è a dieta si affida al riso per rimettersi in forma, contando sulla maggiore digeribilità rispetto alla pasta e sulla sua leggerezza. Facciamo un pochino di chiarezza per capire le differenze a livello calorico fra questi due capisaldi della cucina, in versione bianca.

Se la pasta di grano cotta e non condita pesa 280Kcal per un piatto da 80gr, il riso bianco a grana lunga cotto si attesta sulle 130Kcal per 100gr di prodotto. Di poco meno calorico è il riso integrale, che pesa 111Kcal per ogni etto e il riso basmati, con 121 calorie per ogni piatto da 100 grammi che mettiamo nel nostro affamato stomaco.

Quindi possiamo vedere come il riso sia in effetti una buona alternativa leggera al primo piatto a base di pasta, ma se vogliamo ridurre le calorie del riso è bene fare attenzione ai condimenti. Infatti, un piatto di risotto al pomodoro con una spolverata di parmigiano, un piatto che sembra molto dietetico, in realtà sfiora le 500Kcal per una porzione da 80grammi, il classico piatto.

Di peggio accade se il risotto è quello ai quattro formaggi, dove si superano le 600Kcal sempre per la stessa porzione da meno di un etto. E occhio anche alla classica barca di sushi, che molti reputano un alimento completo ma anche light, perché circa 12 pezzi di nigiri con riso e pesce arriva facilmente alle 420Kcal, senza contare eventuali salse di accompagnamento.

Per questa ragione, se vogliamo mantenere le calorie del riso basse e sfruttare la leggerezza di questo cereale per i nostri pasti, dobbiamo decisamente fare attenzione a come condirlo. L’ideale è un filo di olio extravergine di oliva, una spolverata di pepe nero o un trito di erbe aromatiche, che possono rendere più saporito anche il classico riso bollito. In più un trucco per insaporirlo già in cottura è usare un brodo di verdure al posto dell’acqua, per dare sapore senza renderlo pesante.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta