FIGLI

Bonus mamma domani 2020: come funziona e a chi è rivolto

LEGGI IN 1'

Il bonus mamma domani è un premio per contribuire alle spese per la nascita e adozione o affido di un bambino previsto e anche nella legge di bilancio 2020. Si tratta di un contributo una tantum di 800 euro che spetta di diritto alle mamme o alle famiglie indipendentemente dal reddito Isee.

Come funziona?

Si tratta di un contributo per ogni figlio giunto in famiglia. Spetta in automatico presentando il certificato di nascita o il documento del Tribunale dei minori su cui risulta la data di ingresso in famiglia del piccolo: basta fare domanda all’Inps per via telematica se si è in possesso di Pin, via contact center Inps, oppure tramite patronato, caf che si occupa di inviare domanda per via telematica. 

Il bonus è legato al numero di figli e non all’evento. Per cui in caso di parto gemellare alla mamma spettano 1600 euro.

A chi è rivolto? 

A tutte le donne in gravidanza dopo il 7 mese di gravidanza e alle coppie in attesa di un figlio in adozione nazionale o internazionale e affidamento indipendentemente dal reddito Isee. Basta avere residenza residenza in Italia, essere cittadina italiana o comunitaria, mentre le cittadine non comunitarie devono essere in possesso del permesso di soggiorno UE.

E’ possibile scegliere di ricevere i soldi direttamente sul conto corrente bancario o in contanti presso un ufficio postale.

Una volta inviata, per controllare lo stato della domanda, basta entrare spazio personale del portale Inps e vedere se è protocollata (in lavorazione) o accolta (il contributo è pronto per essere spedito).

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione