PRIMA INFANZIA

Asilo nido gratis 2020: chi può fare richiesta?

Gli asili nidi possono essere molto costosi ed influire gravemente sul bilancio domestico. E' stato potenziato il bonus asilo nido in modo di aiutare le famiglie con reddito basso a coprire quasi totalmente la retta mensile, sia nel pubblico sia nel privato.
LEGGI IN 2'

Ci sono novità interessanti per le famiglie con figli frequentanti asili nido, pubblici e privati. Purtroppo i nidi sono molto costosi e molto spesso le mamme si trovano a fare una scelta tra rientrare in ufficio o estendere la maternità per evitare di affrontare la spesa di una struttura che, bella ed efficiente che sia, non è comunque casa.

Dal 1° gennaio 2020, grazie alla nuova legge di Bilancio, ci sono delle agevolazioni per i nuclei famigliari meno abbienti. Quali sono le novità? Per tutte le famiglie che dimostrano di avere bambini iscritti agli asili nido il bonus - in vigore dal 1° gennaio 2017, incrementato dallo scorso anno a 1.500 euro annui – sarà così suddiviso:

Isee fino a 25 mila euro (per nucleo), il bonus verrà incrementato di ulteriori 1.500 euro, fino a un totale di 3mila euro annui (272.72 euro mensili per 11 mesi di frequenza);
Isee da 25.001 euro fino a 40.000 euro (per nucleo), il bonus verrà incrementato di 1.000 euro, fino a 2.500 euro complessivi (227,27 euro mensili);
Isee oltre i 40mila euro, il bonus resterà a 1.500 euro annui (136,36 euro mensili).

Chi potrà avere l'asilo nido gratis?

I genitori con Isee molto basso e con figli all'asilo nido comunale, sfruttando questo bonus, praticamente non pagheranno nulla. Secondo i dati Istat, la retta media è di 182 euro mensili (ipotizzando 11 mesi di frequenza). A questa cifra si aggiunge il rimborso del Comune. E ciò vuol dire che molte famiglie non dovranno spendere soldi per la retta mensile, sempre che trovino posto nelle strutture pubbliche.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta