PSICOLOGIA

Body shaming, 5 consigli per accettare il tuo corpo

Guardarsi allo specchio e non riconoscersi può creare molta ansia. Ci sono donne che soffrono per le loro forme e che non riescono ad avere un rapporto sereno con il loro corpo. Che cosa si può fare per superare il problema?
LEGGI IN 2'

Il body shaming è molto faticoso da combattere, perché colpisce una delle principali debolezze femminili: sentirsi giudicati nelle forme del proprio corpo è doloroso. Quante volte ti è capitato di guardarti allo specchio e non vederti bella, perché ti è stato detto che sei troppo formosa o troppo alta, con fianchi larghi o così magra da sembrare un’acciuga? Questi giudizi sono figli di stereotipi che avvelenano la tua sicurezza. Ecco alcuni consigli per accettare il tuo corpo e non essere vittima del body shaming.

  1. Pensa sempre a cosa ti piace del tuo corpo. Sostituisci tutti i difetti che ti sono stati fatti notare o che credi di avere con affermazioni incentrate su ciò che ti piace di te stesso. Guardati allo specchio e dillo ad alta voce: ho braccia forti, occhi pieni di sentimento, una pancia morbida perché ha accolto un bimbo e un seno rilassato perché lo ha nutrito.  Nota cosa c'è di buono e giusto nel tuo corpo.
  2. Ricordati che sei più del tuo corpo. Puoi anche piacerti fisicamente, ma ciò che conta non è l’aspetto, ma il tuo valore come essere umano. I tuoi pensieri, i tuoi sentimenti, le tue azioni: tutto questo costituisce quel sé unico che ti caratterizza.
  3. Fai movimento. Essere completamente sedentari non ti fa bene, né mentalmente né fisicamente. Trova un’attività che ti aiuti sentirti più a tuo agio con il tuo corpo. Molte attività non costano un centesimo, come camminare, ballare o fare stretching. 
  4. Riposa. Così come lo sport è importante, anche riposarsi fa bene. Non dimenticarlo mai e non vergognarti di ritagliarti del tempo rilassare il tuo corpo.
  5. Fai amicizia con il cibo. Se qualcuno si è permesso di crearti insicurezza per il tuo peso o ha limitato ciò che hai mangiato, devi probabilmente lavorare di più sulla tua dieta. Ciò non significa tagliare le calorie o privarti di una sana e gustosa alimentazione. Ma conoscere meglio ciò che mangi, le proprietà nutrizionali dei cibi e poi assaporarli lentamente in totale libertà.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione